Connettiti con noi

Coppe Europee

Napoli, Spalletti: «Gara già decisiva. Ho dei dubbi su Mertens»

Pubblicato

su

ultime notizie serie a

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa della partita di domani con il Legia Varsavia

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in conferenza stampa della partita di domani con il Legia Varsavia.

PARTITA DECISIVA – «Questa gara è già decisiva. Se non vinciamo diventa durissimo andare avanti nella competizione. Daremo il massimo. La rosa che abbiamo a disposizione ci permette di andare avanti. Abbiamo un numero di calciatori che sono quasi tutti di livello molto alto».

TURNOVER – «Parlare di turnover è offensivo per i miei calciatori. Io parlo di passare il turno. Il turnover va ad intaccare il livello di professionalità dei ragazzi. Mertens gioca per il turnover? No e il discorso vale anche per Demme. Juan Jesus puo’ fare anche il terzino, e’ un giocatore veloce e può causare problemi in attacco. Con il mio staff valutiamo sempre le condizioni della squadra. Sono competenti per darci una mano, viste le tante partite ravvicinate, per mettere giù ogni volta la squadra giusta».

SQUADRA MIGLIORE – «Non so se e’ la mia squadra piu’ forte. Ho avuto a che fare con grandissime squadre durante la mia carriera».

OSIMHEN – «Victor nel lungo puo’ essere devastante. Sono fiducioso, vedo quello che fanno i ragazzi in allenamento, mentre voi vedete solo quello che fanno in partita».

MERTENS – «Mertens sarà molto importante per noi. E’ un giocatore che ha esperienza e grande personalità. Stesso discorso vale per Demme. Vedremo se Mertens giochera’ a gara in corso o partira dall’inizio. Dispiace per l’infortunio accorso a Zielinski».

RITIRO – «O si è così o non si è così, in mezzo c’e’ il nulla. Si va in ritiro, si spendono soldi per questo e lo hanno scelto i calciatori. Il Comandante e il capitano hanno detto che si andava in ritiro per essere piu’ organizzati mentalmente in vista dei prossimi impegni. Non perche’ si sta lontani dalle famiglie».

SITUAZIONE – « Se vuoi ambire ad avere una classifica importante sono cose da gestire. Noi dobbiamo sapere che le squadre che andiamo a incontrare sono motivate dal giocarci contro. Noi dobbiamo essere così consapevoli e umili da lavorare ancora di più iper migliorare nei dettagli. Viene involontario crederci più bravi quando fai bene, invece bisogna gestire la situazione e ragionare al contrario».