Palermo, Zamparini: “Non perdonerò mai Gasperini e Lo Monaco”

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A PALERMO ZAMPARINI – E’ un Maurizio Zamparini a tutto tondo quello che ha parlato pochi minuti fa ai microfoni di Radio Radio. Il presidente del Palermo è tornato sulle contestazioni di questi giorni e del momento delicato della sua squadra: “Ieri erano una cinquantina a protestare. Ho detto che andrò via soltanto al primo gesto di violenza: non lascio ora perchè quella non era la vera Palermo. Non devo dimostrare niente a nessuno, sono qui da dieci anni e credo di aver dato tanto a questa squadra: è come se la tua famiglia ti voltasse le spalle al primo errore che commetti. La nostra tifoseria non è quella che è venuta a protestare: la gente mi ferma per strada chiedendomi di rimanere, le persone di ieri sono troppo giovani e non conoscono la storia di questa squadra“.

Malesani non è il salvatore della Patriaprosegue Zamparini – è soltanto venuto per portare srenità all’ambiente. Non lo conosco bene: lo volevo al Venezia ma poi decise di andare alla Fiorentina. La squadra è forte, sono arrivati elementi di spessore: spero di vedere con più calma gli argentini, visto che domenica sono stati inseriti subito nella partita più importante dell’anno e alcuni di loro non giocavano da mesi. Questo non lo perdonerò mai nè a Gasperini nè a Lo Monaco“. A propostito dell’ormai ex direttore sportivo: “Non capisco perchè la gente condanni me ed esalti lui: quando è arrivato eravamo terz’ultimi, ora siamo ultimi“.