Parma, Mirante: “Peccato per l’infortunio”

© foto www.imagephotoagency.it

PARMA MIRANTE – È di ieri la notizia del grave infortunio riportato da Antonio Mirante, il quale sarà costretto a un mese di stop a causa di un problema al ginocchio, patito durante la gara persa domenica contro la Fiorentina. Il portiere del Parma, come si legge stamani sulla Gazzetta dello Sport, ha anche spiegato la dinamica dell’infortunio, arrivato nel secondo tempo: “Peccato Mirante perché era un buon momento. Stavo bene fisicamente e stavo bene anche in porta. Mi sono fatto male nel secondo tempo quando c’è stata l’azione del gol annullato a Toni. Sono uscito verso l’attaccante per accorciare e quando ho messo il piede a terra per fermarmi, ho sentito crack al ginocchio. Ma ho capito che era qualcosa di grave dopo il primo retropassaggio, il dolore aumentava minuto dopo minuto. Sono rimasto in campo sino alla fine, ormai avevamo esaurito le tre sostituzioni. L’affetto dei tifosi? Fa piacere avere queste dimostrazioni d’affetto. La Nazionale? Non è ancora il momento, per ora sono fuori dalle scelte azzurre. Vivo questa cosa senza ansie particolari, anche perché, in ogni caso, dovrà essere una conseguenza di quanto faccio al Parma. Che è la mia priorità: penso solo a far bene qui.