Perin: «Il Genoa merita la A. Futuro? Non dipende da me»

© foto www.imagephotoagency.it

Perin ha festeggiato la salvezza del Genoa in Serie A e parlato del futuro: le dichiarazioni del portiere rossoblù

Mattia Perin, portiere del Genoa, ha festeggiato la salvezza in Serie A ai microfoni di DAZN.

SALVEZZA – «Era il nostro obiettivo primario, sono sette mesi che lavoriamo per questo. Ce lo meritiamo, abbiamo vinto tutti gli scontri diretti. Abbiamo fatto ventotto punti da quando è arrivato il mister. Parlano i numeri, abbiamo vinto contro tante persone, perché il Genoa è una società gloriosa. Sono soprattutto quelli che non si vedono che fanno la differenza: sto leggendo un libro che sostiene che ci siano due squadre, una che entra in campo, e l’altra fuori. Se entrambe non seguono gli stessi obiettivi, non riesci a raggiungerli. A gennaio il presidente mi ha chiamato, insieme a Pandev e Criscito, volevo dare una mano, e ho conquistato questo obiettivo. Ora siamo gratificati da questo».

FUTURO – «Sono tornato dopo nove mesi che non giocavo, tornare era un’opportunità importante. Io servivo al Genoa, e il Genoa serviva a me. Il mio cartellino è di proprietà della Juve, non dipende solo da me. Il mio obiettivo è giocare con continuità, e tornare ai miei livelli, visto che sto recuperando la forma. Una porticina per il Genoa? Lascio aperte tutte le possibilità».