Razzismo, Fifa rifiuta ricorso di Bulgaria e Ungheria

© foto www.imagephotoagency.it

FIFA BULGARIA UNGHERIA – La Fifa ha rigettato l’appello presentato dalle federazioni di Bulgaria e Ungheria per scongiurare la costrinzione a giocare a porte chiuse i prossimi incontri di qualificazioni al mondiale 2014 per via degli atti di razzismo di cui si sono resi protagonisti i propri tifosi nelle scorse occasioni. I magiari furono sanzionati per aver esposto i propri sostenitori simboli anti-semiti in occasione della sfida contro la nazionale di Israele, mentre la Bulgaria sta pagando per le offese rivolte nel corso dell’amichevole contro la Danimarca, ai danni del difensore avversario Patrick Mtiliga.