Rinvio Juve Inter, Marotta: «Si poteva evitare di arrivare all’ultimo momento»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, ha parlato dopo la decisione di rinviare la gara contro la Juventus

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il rinvio di Juventus-Inter per l’emergenza Coronavirus.

MAROTTA«La Lega ci ha comunicato poche ore fa il rinvio delle cinque partite che erano previste a porte chiuse, è una cosa molto fresca. Noi non avremmo una data per giocare Inter-Sampdoria qualora arrivassimo in fondo alle altre due competizioni. Di certo la priorità va alla salute di tutti, ma dal punto di vista sportivo bisogna confrontarsi con questa emergenza; la decisione può essere anche comprensibile ma sono preoccupato perché se venisse bloccato tutto in Lombardia ma anche Emilia Romagna e Veneto fino all’8 marzo come prevede il Governo, mi chiedo come riusciremo a gestire alcune partite anche della prossima giornata come Atalanta-Lazio, Inter-Sassuolo, Bologna-Juventus, Verona-Napoli… allora, anche queste partite saranno da rinviare con lo stesso criterio di questo weekend in cui è stata rimandata gran parte della Serie A».

CALENDARIO – «Vedo tante giornate da gestire, visto che la prossima giornata rischia di essere rinviata come è stato per questo turno visto che il criterio è quello. Servirà un’assemblea per chiarire questo punto. Non voglio fare polemiche, ne prendiamo atto ma il criterio di questa domenica per cinque partite è preoccupante per il futuro della prossima settimana. Si poteva evitare di arrivare a poche ore dalle partite, questo lo dico in modo molto deciso».