Roma, 4-2-3-1 o difesa a tre per Andreazzoli

© foto www.imagephotoagency.it

ROMA ANDREAZZOLI – A pochi giorni dal suo insediamento alla guida della Roma, Alfredo Andreazzoli fa già i conti con i primi nodi da sciogliere, legati soprattutto al sistema di gioco con il quale mandare in campo la squadra. Come si legge stamani sulla Gazzetta dello Sport, infatti, il capitano Francesco Totti vorrebbe che la squadra giocasse con il 4-2-3-1, modulo disegnato dallo stesso Andreazzoli quando era il vice di Spalletti e del quale il numero 10 conosce a memoria meccanismi e movimenti. Tuttavia, c’è da considerare anche il rilancio di un Osvaldo, apparso in ombra nelle ultime domeniche: per questo motivo, i giallorossi potrebbero scendere in campo con la novità legata a un 3-5-2 molto offensivo, con Lamela e Florenzi esterni di centrocampo e De Rossi finalmente nell’amato ruolo di regista.