Roma – Bologna: I giallorossi vogliono mantenere il primato.

© foto www.imagephotoagency.it

Arbitra il signor Russo di Nola.

Domenica sera andrà in scena, all’Olimpico di Roma, il match Roma – Bologna, valevole per la 6° giornata di Serie A 2013/14. Si troveranno di fronte due squadre con ambizioni ben diverse e a fare la differenza sarà sicuramente la motivazione. La Roma, complice i cinque successi ottenuti in altrettanti match, ha tanta voglia di continuare a far bene anche davanti al pubblico di casa per consolidare il primato in classifica. Nella giornata di ieri, Rudi Garcia, tecnico dei giallorossi, si è presentato in un’inconsueta conferenza stampa, in cui ha ribadito un concetto chiave: “Non bisogna far nessun calcolo, dobbiamo giocare sempre per vincere”. Il tecnico francese ha, poi, continuato: “Parlare di classifica non serve a nulla, perché c’è tanto da lavorare e non dobbiamo guardare gli altri; l’unica cosa importante è ciò che facciamo noi in campo”. Un Rudi Garcia, con le idee chiare, dunque, che vuole far rimanere la propria squadra con i piedi per terra. A tal proposito ha dichiarato: “Non abbiamo vinto nulla, se non le prime 5 gare. E questo non è nulla, in una stagione”. Con l’occasione, il tecnico non ha esitato a far un augurio a Totti per i suoi 37 anni, definendolo “non solo un grande giocatore, ma soprattutto un uomo di grande umanità e umiltà”. Nella partita di domani sera, Garcia dovrà rinunciare a Maicon, alle prese con una lesione muscolare al flessore sinistro che lo terrà fuori per almeno un mese. Un grande peccato per la Roma, visto il peso della sua assenza. Per sostituirlo scenderà in campo uno tra Burdisso e Dodò, di cui Garcia si dichiara soddisfatto. Dall’altra parte, il Bologna di Pioli dovrà rinunciare a Nicolò Cherubin e, probabilmente, ad Alessandro Diamanti, alle prese con una brutta influenza, che l’ha colpito la notte successiva al 3 a 3 con il Milan. Scatta l’allarme, dunque, in casa rossoblu, in vista della partita di domani sera. Intanto, negli ultimi allenamenti a Casteldebole, Rolando Bianchi è rientrato in gruppo e si è allenato con la squadra. Di certo un buon segnale… La Roma e il Bologna si sono affrontati in Serie A per ben 132 volte, con all’attivo 44 vittorie per il club capitolino, 40 pareggi e 48 vittorie a favore degli emiliani. Tuttavia, la Roma non batte all’Olimpico il Bologna dal novembre 2009: da allora, infatti, si sono susseguiti due pareggi e una sconfitta. Particolare il fatto che la Roma ha sempre segnato nelle ultime 23 sfide casalinghe con il Bologna. Allo stesso modo, il Bologna ha realizzato contro i giallorossi, complessivamente, 72 reti: un record per i rossoblu in trasferta. Da segnalare poi che Florenzi ha sempre segnato nelle due occasioni in cui ha incrociato il Bologna. Si ripeterà per la terza volta, o questa è solo una curiosità pronta a essere messa da parte? Garcia schiererà il solito 4-3-3 con De Sanctis tra i pali, Castan e Benatia nel ruolo di centrali di difesa, mentre Dodò e Balzaretti sulle fasce; al centrocampo troveranno spazio Pjanic, De Rossi e Strootman. Davanti il tecnico francese schiererà il tridente Gervinho – Totti – Florenzi. Pioli risponderà con un 4-3-1-2 con Curci a difesa dei pali, una difesa a quattro composta da Antonsson e Mantovani, nel ruolo di centrali, e Garics e Cech nel ruolo di terzini, mentre a centrocampo verranno schierati Pazienza, Perez e Christodoulopoulos. Nel ruolo di trequartista ci sarà Laxalt, che dovrebbe sostituire l’indisponibile Diamanti, alle spalle di Cristaldo e Moscardelli. Il match sarà diretto dal signor Carmine Russo di Nola e avrà inizio alle 20 e 45.