Roma-Napoli, braccio di ferro: nodo Garcia

© foto www.imagephotoagency.it

Continuano le riflessioni in merito alla possibile inversione di campo per il big match.

ROMA NAPOLI – Sono attese risposte nella prossima settimana in merito al caso della possibile inversione di campo per RomaNapoli, big match in programma il 19 ottobre ormai diventato un giallo. Il patron partenopeo Aurelio De Laurentiis ha dato la sua disponibilità: venerdì ha parlato con Fenucci e Rudi Garcia delle possibili soluzioni, che verranno valutate nei prossimi giorni. Tutto è nelle mani del prefetto di Roma, Pecoraro, a cui la Lega ha affidato la responsabilità, trattandosi di questioni extra-calcistiche, visto che il problema è la manifestazione No Tav.

RINVIO ESCLUSO – Le decisioni, dunque, relative arriveranno dopo l’ordinanza del prefetto. Il rinvio è escluso, perché Roma e Napoli avrebbero concordato sul fatto di giocare nella data fissata, del resto Garcia teme contraccolpi sulla condizione della squadra per un’interruzione troppo lunga e Benitez deve pensare anche alla Champions League e far fronte ad un fitto calendario. L’inversione di campo appare, dunque, il male minore. Bisogna attendere Garcia, ma prima di tutto le istituzioni.