Roma, buona la terza: Strootman ritrova il sorriso | Tempo

© foto www.imagephotoagency.it

Segnali incoraggianti dall’olandese: le ultimissime

La terza operazione sembra essere quella giusta. La Roma potrebbe presto ritrovare Kevin Strootman, la lavatrice di Rudi Garcia. Un calciatore chiave, a testimoniarlo sono i numeri: con lui in campo, i giallorossi, in campionato, hanno perso una delle trentuno partite giocate. A un mese e una settimana dall’operazione a cui s’è sottoposto, l’olandese ha ritrovato il sorriso: tutto pare andato per il meglio, sotto la direzione dell’esperto e affidabilissimo professor Mariani.C

COSA NON ANDAVA – Come riferisce l’edizione odierna de Il Tempo, la terza operazione al ginocchio sembra aver finalmente risolto il problema principale di Strootman: quel legamento crociato prima rotto e poi posizionato male, che gli impediva di recuperare forza e stabilità, è stato ricostruito dal prof. Mariani e i primi risultati già si intravedono.  A metà della settimana prossima lo attende un’altra visita dal chirurgo a Villa Stuart: il test di valutazione funzionale programmato dovrà verificare forza, resistenza, equilibrio ed elasticità dell’articolazione. E se le risposte saranno positive, Mariani gli darà l’ok per ricominciare, piano piano, a correre. A Trigoria lo seguono giorno per giorno i preparatori Norman e Lippie, il medico tedesco Riepenhof e il fisioterapista Ferrelli. Poi, presto, sarà tempo di allungare di un anno il contratto in scadenza nel 2018.