Sacchi: “I club devono investire maggiormente sui giovani”

© foto www.imagephotoagency.it

Secondo il coordinatore tecnico delle nazionali giovanili, Arrigo Sacchi, i club devono investire di più sui giovani, soprattutto in Italia: “In Italia si investe molto di meno rispetto alle altre nazioni europee e non si formano ragazzi in grado di aiutare le nostre selezioni. Abbiamo studiato due periodi, dall’89 al ’99 e dal ’99 ad oggi. Oggi fare calcio è più difficile di ieri, le società  sono sempre più indebitate, i mecenati sempre meno, c’è nervosismo e voglia di vincere che condiziona un pò tutto. Questo non aiuta e non ci aiuta. Anzi aumenta l’arroganza e la necessità  di vincere con l’effetto di inibire la tranquillità  degli allenatori che vivono puntualmente in precarietà . Le nostre squadre pensano -Ã? come si legge suÃ? Repubblica.itÃ? – più a distruggere che a costruire. Così si potrà  crescere? Portiamo nei settori giovanili i problemi delle prime squadreÃ? Molti allenatori pensano a come fermare l’avversario non a proporre gioco. Serve un coordinamento tra Club Italia, settore giovanile scolastico e settore tecnico. E serve che i club investano nel settore giovanile. Per questo monitoreremo tutto lo Stivale con 12 osservatori, sparsi in tutta Italia, il cui coordinatore sarà  Maurizio Viscidi che darà  indirizzi in merito”.