Sampdoria, ag. Bjarnason: «Contatti già ad aprile»

© foto www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA BJARNASON SALVINI – La redazione di SampNews24.com, per conoscere meglio il neo acquisto e saperne di più sulla trattativa che lo ha portato alla Samp, ha intervistato in esclusiva il procuratore di Bjarnason, Stefano Salvini: «I primi contatti risalgono ad aprile scorso. I dirigenti blucerchiati lo avevano già adocchiato nelle due partite in cui l’avevano affrontato come avversario, soprattutto a gennaio nonostante la pesante sconfitta del Pescara. Comproprietà? La richiesta che mi aveva fatto Sebastiani, nel caso in cui avessimo trovato una soluzione ideale, era quella di definire il trasferimento in compartecipazione o a titolo definitivo. Negli ultimi giorni si è stato a discutere a lungo su questo bonus che alla fine è stato inserito, ma credo sia stato un modo per prendere tempo e per cercare un sostituto di Bjarnason. Il presidente Sebastiani è stato molto corretto, ci aveva dato la sua parola e l’ha mantenuta. Perché la Samp? Sicuramente la sua paura principale, dato che è da solo da un anno in Italia, era quella di ripetere la stagione dell’anno scorso. Il ripetersi dell’esperienza di Pescara poteva rappresentare una problematica e questo lo ha indotto a riflettere. Le offerte di Sassuolo e Livorno non le abbiamo scartate subito, ma abbiamo chiesto tempo e loro, giustamente, hanno poi virato verso altre soluzioni; l’interesse del Sassuolo era forte, con Di Francesco che si è mosso in prima persona insieme al direttore Bonato. Poi è arrivata la Sampdoria e lui ha preferito i blucerchiati, anche dovendo giocarsi il posto. La sua volontà è stata decisiva perché, al di là di quello che posso avergli consigliato io, la decisione ultima spetta al giocatore».