Sampdoria: Di Carlo e Gasparin commentano il calendario

© foto www.imagephotoagency.it

Mimmo Di Carlo e Sergio Gasparin esprimono a caldo il proprio parere sulla compilazione del calendario della Serie A 2010/11: �«Il derby il 19 dicembre? Speriamo di fare un bel regalo ai nostri tifosi�».

Il primo sorteggio milaneseÃ? del calendario della Serie AÃ? è stato tutt’altro che tenero per la loro Sampdoria. Il 2010/11 blucerchiatoÃ? parte con Lazio (al “Ferraris”), Juventus (fuori) e Napoli (ancora al “Ferraris”), ma ilÃ? tecnico Mimmo Di Carlo e ilÃ? direttore generale Sergio Gasparin non si spaventano. Ã?«L’inizio di stagione è sempre complicato, a prescindere dalle avversarie che incontri – commenta a caldo, dalÃ? ritiro diÃ? Moena, ilÃ? mister doriano -. Non esiste una più forte o una meno forte: tutti vogliono metterci grinta, ardore e agonismo per fare bella figura e per partire subito alla grande. à? quello che intendiamo fare anche noi, affrontando queste gare nel migliore dei modiÃ?».

Sfide. Ã?«Sfidare subito gli ex, la Juventus di Marotta e Del Neri e il Napoli di Mazzarri – continuaÃ? l’allenatore di Cassino -, se proprio vogliamo scovare un motivo particolare, sarà  un bell’amarcord già  in partenza. Il derby il 19 dicembre? A quello ci penseremo a tempo debito, ma, di sicuro, cercheremo di fare un bel regalo di Natale ai nostri tifosiÃ?».

Salita. Ã?«Io dico sempre che il calendario andrebbe giudicato al termine piuttosto che all’inizio -Ã? spiega, dal canto suo,Ã? il d.g. del Doria, intervenuto a Palazzo Mezzanotte diÃ? Piazza Affari alla compilazione del programma della nuova Serie A -. Ogni partita ha mille sfaccettature dipendenti dal momento in cui si incontra una squadra, dalla sua forma e dal suo morale. à? per questo cheÃ? le stagioni sfuggonoÃ? a ogni pronostico. Siamo consapevoli che sia unÃ? avvio di campionato in salita, ma lo accettiamo con serenità  e ci prepariamo ad affrontarlo al meglioÃ?».

Stracittadina. Ã?«I derby capitano entrambi in momenti topici della stagione – conclude Gasparin -: il primo coincide con le festività  natalizie, il secondo cade a 270 minuti dall’epilogo. Nei pochi mesi che ho trascorso a Genova ho potuto constatare l’importanza della stracittadina, ho capito che viene vissuta ogni attimo dei 365 giorni dell’anno. Speriamo, per questo motivo, di regalare e regalarci un Natale a forti tinte blucerchiate e poi una terzultima giornata che si chiuda con le gioiose note di Mai il cielo è sempre più blu, magari coronando nel contempo l’obbiettivo di un intero campionatoÃ?».

Fonte | Sampdoria.it