Sampdoria, Palombo: «Tifosi prevenuti nei miei confronti»

© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano blucerchiato: «Sfida speciale con il Frosinone»

«È la prima volta che gioco a Frosinone, lì ci sono cresciuto ed è la prima volta che nella nostra terra mancava una squadra di calcio ad alto livello, sono strafelice per i miei conterranei. Al contempo però mi farà un effetto strano perché giocherò contro tanti amici sia dentro che fuori dal campo, sarà una sfida molto emozionante. In queste settimane abbiamo fatto un richiamo di preparazione, abbiamo lavorato molto duramente per essere pronti domenica prossima. Questa stagione dal punto di vista personale è iniziata male, sto giocando meno ma sono scelte tecniche e rispetto le scelte dell’allenatore, io faccio di tutto per fagli cambiare idea e ritagliarmi uno spazio, ma quello che conta è che vinca la Samp prima del bene del singolo». Angelo Palombo, intervistato dai microfoni di Samp Tv, presenta la sfida con il Frosinone: con Fernando squalificato, toccherà a lui guidare i blucerchiati.

I TIFOSI – «In queste ultime settimane – prosegue Palombo – ho notato che nei miei confronti si parte un po’ prevenuti, non mi sono lamentato e mai mi lamenterò ma non voglio fare da capro espiatorio, mi è già capitato e non sono stato bene, non vorrei rivivere quei momenti. Le colpe me le prendo quando sono mie. I giovani? Sono una risorsa fondamentale per la Samp, ne sono arrivati tanti anche da campionati esteri e non è facile ambientarsi subito, ma siamo un gruppo fantastico e in pochissimi giorni tutti si sono ambientati, sia i giovani che quelli appena arrivati. I giovani sono il nostro futuro, vanno aiutati e consigliati come stanno facendo il mister ma anche io e i giocatori con più esperienza».