Savona, Mattu: “Andremo in Veneto per giocarci la nostra partita”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Doppia seduta di allenamento oggi nel ritiro di Bene Vagienna. Segno che, come al solito, i mister Corda e Mattu non  vogliono lasciare nulla al caso in vista del match di domani col Cittadella, valido per il secondo turno di Tim Cup.

Alla fine ha parlato Gianni Mattu.

Andiamo in Veneto per giocarci la nostra partita – afferma –, consapevoli che non abbiamo nulla da perdere. Il Cittadella è un’ottima squadra: occhio a Lora, un giovane ex Milan di assoluta qualità, a La Camera, che conosciamo bene per averlo affrontato l’anno passato col Pavia. Davanti Dumitru ha grandi numeri e con Di Roberto forma una coppia interssante. Infine, in difesa, Coly, che ricordiamo nel Rodengo Saiano, è una sicurezza. In più giocheranno davanti al loro pubblico e sarà la loro prima uscita stagionale ufficiale con un traguardo importante in palio: logico che ci terranno a far bene“.

Noi comunque siamo in salute – continua il mister biancoblù – e saremo al completo. Anche Agazzi è convocato“.

Poi un’annotazione doverosa, visto che il Savona torna a giocare contro una squadra di serie B dopo 46 anni.

E’ un altro record che ci riempie d’orgoglio – chiude Mattu -. Comunque vada a finire, è un ulteriore traguardo raggiunto dopo le storiche vittorie ottenute l’anno passato contro Alessandria e Mantova, oltre ovviamente la conquista della promozione. Siamo contenti e devono esserlo anche i tifosi, ma nessuno è qui per cullarsi sugli allori“.