Connettiti con noi

2009

Siena, Malesani chiede un colpo d’ala

Pubblicato

su

Un Ã?«colpo d’ala per cambiare la stagioneÃ?». à? la metafora usata da Alberto Malesani alla vigilia di Roma-Siena: la terza contro l’ultima, partita sulla carta dal pronostico chiuso ma il tecnico bianconero non dispera. Ã?«Speriamo di raccogliere i frutti del nostro grande impegno – ha detto Malesani – finora non è così, ma non siamo mai stati bombardatiÃ?».

L’avversario, certo, è quasi proibitivo. Ã?«La Roma è un mix di umiltà  e qualità  da grandi campioni – ha aggiunto -. Ranieri ha lavorato molto bene, assemblando e motivando il gruppo: la squadra, oggi, non è nemmeno parente di quella del girone di andata. Ma se sono umili, noi dovremo esserlo più di loroÃ?».

Sarà  una sfida particolare sul piano dei sentimenti per il neo presidente Massimo Mezzaroma, che nel 1993 fu giovanissimo dirigente del settore giovanile giallorosso quando suo padre Pietro rilevò la società  insieme a Franco Sensi. Da poco alla guida del Siena, Mezzaroma sta operando non senza difficoltà  per rinforzare la squadra, ma ieri ha concluso l’acquisto del greco Tziolis, che seguirà  la squadra a Roma ma non sarà  disponibile per Malesani. Ã?«à? stato molto bravo il presidente a concludere questa trattativa in maniera silenziosa – ha detto il tecnico – à? un giocatore forte, con un importante mix di prestanza fisica e qualità  tecniche. Sono sicuro che si adatterà  subito alla nuova realtà Ã?».

Potrebbe esordire subito l’altro acquisto dell’era Mezzaroma, il difensore Marco Malagò. Probabile che Malesani lo schieri al centro della difesa accanto a Terzi, per ovviare alle squalifiche di Cribari e Brandao. Nel 4-3-3, in attacco Reginaldo e Jajalo potrebbe giostrare sugli esterni a supporto di Maccarone.

Fonte: corrieredellosport.it