Stati Uniti, negata parità salariale alle calciatrici della nazionale femminile

Stati Uniti
© foto www.imagephotoagency.it

Negli Stati Uniti è stata negata la parità salariale alle giocatrici che fanno parte della nazionale di calcio femminile

Il giudice del distretto centrale della California ha negato la parità salariale alle calciatrici della nazionale femminile degli Stati Uniti, campionesse del mondo in carica.

Respinta l’istanza mossa dalle sportive, capitanate da Alex Morgan e Megan Rapinoe, le quali non hanno potuto dimostrare la discriminazione economica nei loro confronti in relazione ai colleghi della nazionale maschile.