Torino, Ventura: “Mercato? Abbiamo le idee chiare”

© foto www.imagephotoagency.it

Il nuovo allenatore del Torino, Giampiero Venura, ha parlato a tutto tondo delle scelte di mercato che la società  granata opererà  nella prossima estate: “Soddisfatto dell’ultimo summit di mercato? Molto. Confesso che in mattinata ero più teso, non sapevo bene cosa aspettarmi. Adesso invece ogni cosa è chiara. Il presiÃ?­dente ha ascoltato le mie idee, le ha compreÃ?­se, condivise ed è partito alla carica voglioÃ?­so e determinato. La società  è partita alla carica, aprendo subito le piste importanti, che poi andranÃ?­no chiuse. Ovvio che la società  non deve diÃ?­ventare ricattabile, perchè se su un obiettiÃ?­vo si apre un’asta, sei fregato. Però abbiamo un piccolo vantaggio: le idee chiare. Se facÃ?­ciamo questa squadra e non vinco… No, non dico più che smetto, ma mi assumerò le mie responsabilità “, le parole riferite a ‘Tuttosport’. Diversi gli osservati speciali: “Le priotità ? Ce ne sono tre o quattro, per formare l’osÃ?­satura. Per priorità  intendo quei giocatori che non hanno alternativa. Se per l’attaccante ho una prima, ma poi pure una seconÃ?­da, una terza, una quarta scelta, ebbene non è una priorità . Ma se ne ho solo uno o due, ecco che diventa priorità . Come potrebbe essere Almiron? Esatto, ma è solo un esempio. Altri nomi ‘veri’? Nessuno, se no addio piccolo vantaggio. Almeno uno? Ebagua. Un sogno? Quello che volevo l’anno scorso e non mi presero… Perfetto per il mio gioco:Giovinco. Ovviamente per la B non posso neanche diÃ?­re il nome…”. In uscita tiene banco il possibile addio del difensore della nazionale azzurra Angelo Ogbonna: “Se penso di riuscire a trattenere Ogbonna? Spero di sì per due motivi: il Toro e lui. Per il Toro è molto importante, per lui perchè deve entrare nel grande calcio dalla porta principale. Sarebbe un peccato se andasse in una grande come uno dei tanti. Invece lui merita di fare come Ranocchia: ancora un anno o due e poi il salto al vertice da numeÃ?­ro uno, da titolare in nazionale”. Pare ormai scontato il divorzio con il capitano e bomber Rolando Bianchi, prossimo al ritorno nella massima serie: “Bianchi? Attaccante che ogni anno fa 20 gol, la sua dimensione è la A. La merita, è giusto che ci vada. Eppoi mi hanno detto che il suo stiÃ?­pendio per la B è fuori parametro”, si legge su Tmw.