Connettiti con noi

Calcio italiano

Udinese, Arslan: «Voglio rimanere qui. Mi piace giocare da play»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Tolgay Arslan ha parlato a La Gazzetta dello Sport: le parole del giocatore dell’Udinese

Tolgay Arslan ha parlato a La Gazzetta dello Sport. Le parole del giocatore dell’Udinese.

SERIE – «Io sono solo felice, voglio rimanere qui dove c’è una grande organizzazione. La Serie A è bellissima, un campionato forte, non vedevo l’ora di continuare a giocarci. Ora come ora non tornerei in Turchia. Il campionato italiano mi piace tantissimo e e voglio restarci».

RUOLO – «A me piace più giocare da play. In Turchia, al Besiktas, lo facevo nel 4-2-3-1. Qui ho giocato spesso da mezzala, ma ora Cioffi mi sta avvicinando di più a Walace. Anche se sono d’accordo con chi dice che il regista puro non esiste più. E’ il calcio che è cambiato tanto: molto più veloce e fisico».

MODELLI – «Quando ero piccolo Zidane era il mio numero uno. Con Emre ho giocato al Fener. Sì, lui è un grandissimo. Ora è un bravo allenatore. Ci sentiamo ancora».

CALHANOGLU – «Siamo molto amici. Abbiamo giocato insieme anni fa ad Amburgo. Credo che l’Inter abbia fatto un gran colpo prendendolo in estate. Perché Hakan ha una grande testa e uno splendido piede. Basta vedere come calcia i corner. Può aiutare l’Inter a rivincere lo scudetto. E devo dire che ha aiutato molto me quando sono venuto in Italia».