Udinese, Nestorovski: «Non penso all’algoritmo. Voglio giocare»

© foto www.imagephotoagency.it

Iljia Nestorovski ha fatto il punto in casa bianconera in vista della Serie A: le dichiarazioni dell’attaccante dell’Udinese

Iljia Nestorovski, attaccante dell’Udinese, ha fatto il punto in casa bianconera in vista della ripartenza del campionato di Serie A.

RIPRESA SERIE A – «Io non penso all’algoritmo, penso solo a giocare, non vedo l’ora di ricominciare e speriamo di arrivare fino in fondo. Si ripartirà da zero perché siamo stati tre mesi fermi, ora abbiamo ripreso ad allenarci e chi sta meglio gioca. Con 12 partite così ravvicinate e i 5 cambi a disposizione, tutta la rosa avrà spazio. Noi dobbiamo solo aspettare la nostra occasione e rispettare le decisioni del mister. Io mi sento bene, credo in me stesso e credo nella squadra, siamo migliorati tanto dal punto di vista del gioco. Spero di fare 4/5 gol da qui alla fine».

ALLENAMENTI – «Ci siamo dovuti abituare alle nuove regole anti Covid, ora aspettiamo la prima partita ufficiale. Stiamo tutti bene, nessun infortunato a parte il lungodegente Prodl, quindi siamo pronti».

STADIO – «Speriamo che riaprano gli stadi perché sappiamo che il calcio si gioca per i tifosi, per la gente. Ho letto sui giornali che la prossima settimana riaprono gli stadi in Croazia, che è qui vicino, speriamo lo facciano anche da noi».

MISTER GOTTI – «Il mister ci ribadisce sempre concetto che dobbiamo stare sempre tutti pronti e ci dobbiamo allenare bene tutti, perché ci saranno tante gare in pochi giorni. Dobbiamo riprendere da dove avevamo finito, abbiamo fatto pochi punti nelle ultime gare ma speriamo di farne tanti per i tifosi dell’Udinese».

MENTALITA’ – «Per fare la differenza la testa sarà fondamentale. Poi anche cuore e gambe ovviamente, ma chi avrà la testa più forte vincerà. Adesso senza tifosi puoi vincere ovunque anche in trasferta, ora tutte le squadre partono dallo stesso livello per quanto riguarda il fattore campo. Sarà fondamentale recuperare bene dopo ciascuna gara per prepararci subito a quella successiva».

GOL IN CASA – «Io voglio fare gol anche alla Dacia Arena, ma l’importante è vincere e fare punti a prescindere da chi segna».

RUOLO – «Quando giochiamo col 3-5-2 giochiamo con due punte pure, a me piace giocare con questo modulo perché i due attaccanti possono scambiarsi spesso».