Napoli, Giuntoli: «La Juventus resta la squadra da battere»

© foto www.imagephotoagency.it

Il ds sul mercato: «In estate abbiamo cercato Vecino»

Si avvicina la partitissima dell’ottava giornata di campionato tra Napoli e Fiorentina in programma domenica 18 ottobre allo stadio San Paolo. Due delle squadre più in forma del momento si affronteranno in una gara dal sapore di Scudetto. I viola guidano la classifica con 18 punti, gli azzurri sono a -6 ma sono in grande condizione. A una settimana dalla partita con la Fiorentina, Cristiano Giuntoli, ds dei partenopei, ha parlato ai microfoni di “Radio Bruno Toscana“, commentando le ultime vicende in casa Napoli ma non solo.

IL COMMENTO – Queste le parole di Giuntoli: «E’ presto per parlare di sfida Scudetto, ci aspetta sicuramente una bella partita. Noi vogliamo acquisire una mentalità vincente. La Juve è dietro in classifica ma resta la squadra da battere. La Fiorentina? Sousa ha riportato la voglia di vincere nell’ambiente e può contare su calciatori importanti come Kalinic. Vecino? Sì, ci sono stati dei contatti con la Fiorentina in estate, non si è mai parlato di soldi, il nostro era solo un interesse. Noi siamo contenti dell’impostazione che il mister ha dato alla squadra, dobbiamo proseguire su questa strada».