Sampdoria, Romero: «Non giocavo, avevo un solo anno di contratto»

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere del Manchester United torna sul suo passato criticando la Sampdoria

Sergio Romero ha lasciato in estate la Sampdoria a parametro zero accasandosi al Manchester United, club allenato da Louis van Gaal. Il portiere argentino è partito titolare nelle prime gare della stagione lasciando poi il posto a De Gea dopo la sua permanenza e il mancato trasferimento, sfumato proprio all’ultimo, al Real Madrid.

LA CRITICA – Romero, portiere argentino, ha parlato ai microfoni di “Olè” tornando sulla sua avventura alla Sampdoria e soprattutto al suo ultimo anno in blucerchiato: «Io volevo giocare la Copa America con l’Argentina, quello era il mio unico obiettivo ma avevo un solo anno di contratto con la Sampdoria e quando è così è scritto: non giochi. Ho perso il ritmo partita ma grazie alla mia testa dura e al mio modo di allenarmi posso ancora giocare con l’Albiceleste, per quanto non possegga ancora la giusta continuità». Romero critico contro la Sampdoria: secondo l’argentino il suo scarso impiego con il Doria era dovuto principalmente alla sua condizione contrattuale.