Connettiti con noi

News

Albertini: «Con Inzaghi non ho litigato, ma alcune cose mi danno fastidio»

Pubblicato

su

Inter Milan

Demetrio Albertini, presidente del settore tecnico della Figc, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

Demetrio Albertini, presidente del settore tecnico della Figc, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole:

«È folle pensare soltanto per se stessi, qui e ora. La pandemia ci riporta a un concetto di uguaglianza sociale. Con il coronavirus il calcio ha preso coscienza dello stato dell’arte. Ora la cosa più importante è organizzare la ripartenza. Pianificare. Anche club come Barcellona e Real Madrid pagheranno il prezzo della crisi, ma ha ragione anche l’Aic: i calciatori faranno sforzi, in Italia però ci sono situazioni diverse da valutare».

TAGLIO STIPENDI – «È quella da seguire, ma non c’è una legge quadro e si spera che ognuno si attenga alle decisioni della Lega. Il calcio non è un mondo a parte, non c’è bisogno di supereroi. Il virus porta all’uguaglianza. Nulla sarà come prima».

INZAGHI – «Non ho litigato, siamo amici e con Pippo non ho problemi. Ma mi dà fastidio che si pensi che se non ripartiamo c’è sotto qualcosa. La priorità è la salute. Anche io come tutti ho perso qualcuno che conoscevo. I social sono spesso una questione di pancia, volevo esprimere il mio dissenso con certe frasi».