Albertini: «Juventus società più affidabile»

© foto www.imagephotoagency.it

E come i bianconeri propone il progetto sulle seconde squadre

A margine di un incontro con i ragazzi che hanno partecipato ad un master de Il Sole 24 ore, Demetrio Albertini ha parlato del calcio italiano, focalizzando la propria attenzione sulle difficoltà che devono affrontare i giorni per diventare dei professionisti e per emergere.

IDEA RIVOLUZIONARIA – «Solo uno su un milione riesce a diventare un calciatore professionista. Ci sono problemi in Serie A, ma anche negli altri campionati. Si preferisce comprare giocatori delle seconde squadre spagnole, anziché valorizzare il vivaio delle primavere italiane. In Italia servirebbe un campionato effettivo affiancato ad uno di preparazione, la cosiddetta seconda squadra. Si tratta di un’idea rivoluzionaria in un calcio italiano sempre più individualistico, nel quale far saltare una partita ad un titolare è la fine del mondo. Il nostro sistema ha dei limiti anche per la cattiva gestione delle risorse da parte dei presidenti. Sono importanti i premi, ma quelli collettivi. Quelli individuali, invece, rischiano di marcare le individualità. Oggi dal punto di vista organizzativo e per stabilità la società più affidabile è la Juventus», ha dichiarato l’ex presidente della FIGC, come riportato dal Corriere dello Sport.