Connettiti con noi

Hanno Detto

Allegri a DAZN: «Le partite non puoi sempre giocarle ai 100 all’ora»

Pubblicato

su

juve finale coppa italia allegri

Le parole dell’allenatore bianconero dopo la sconfitta: «Miretti Ha la tranquillità che difficilmente un ragazzo della sua età ha»

Ai microfoni di DaznMassimiliano Allegri ha parlato dopo Genoa Juve.

DYBALA – «Ha fatto una bella prestazione rispetto alle ultime. Ma non lo si scopre ora, dispiace invece per la sconfitta. La prestazione è stata molto buona, soprattutto nel secondo tempo. È cresciuto molto. Nelle ultime partite non aveva fatto prestazioni di livello. Avevamo perso solo con l’Inter nel girone di ritorno, ma il calcio è così. Abbiamo avuto tante occasioni».

GESTIONE DEGLI ULTIMI MINUTI – «C’è stato un momento in cui il Genoa era in difficoltà. Abbiamo sempre cercato di fare un’azione per andare in gol. Avevamo tutti giocatori da contropiede. Le partite non puoi sempre giocarle ai 100 all’ora, devi togliere anche le ultime certezze alla squadra quando non ne ha più».

KEAN – «Sta bene fisicamente. Da esterno ha più spazio per attaccare, spalle alla porta ha più difficoltà. Sta facendo bene, è cresciuto molto e sono contento di quello che sta facendo».

MIRETTI – «Non so se gioca mercoledì, ma anche oggi ha giocato ad un livello tecnico importante. Sa giocare a calcio, spero abbia più possibilità di giocare. Ha la tranquillità che difficilmente un ragazzo della sua età ha».

VLAHOVIC – «È stata una delle migliori rispetto alle ultime. È stato più pulito. Va cercato di più con i centrocampisti. Deve stare più sereno, non può fare sempre gol. È un passaggio che deve fare, non deve abbattersi se non segna. Chi ha vinto la sfida dei tiri in porta? L’ho vinta io perché ho deciso che era l’ultimo quello che contava. Stasera mi è dispiaciuto perdere, andavamo a 72 punti ed eravamo per una sera terzi».