Arsenal, Arshavin: “Se torno in Russia vado allo Zenit”

© foto www.imagephotoagency.it

Andrei Arshavin manifesta un certo sconforto per quanto riguarda la politica di mercato che intende adottare l’Arsenal. L’attaccante russo, infatti, ha fatto capire che la perdita di Cesc Fabregas e Samir Nasri sarebbe un enorme passo indietro per i “Gunners”. “Perdere qualsiasi dei due sarebbe una perdita immensa – ha spiegato il russo -. Ovviamente li vogliamo ancora con noi in futuro, ma quando un giocatore vuole lasciare il club…Resta difficile dire se resteranno o meno”.

Parlando invece del suo futuro, Arshavin ha negato la possibilità  di raggiungere il suo connazionale Yuri Zhirkov all’Anzhi, ed ha aggiunto: “Ho già  detto che resterò all’Arsenal il prossimo anno. Se mai tornerò in Russia, la priorità  per me sarà  per lo Zenit, ma nessuno può predire il futuro”.

Analizzando infine la prossima stagione, la punta spiega: “Questa stagione sarà  molto difficile. Penso che ci sono sei squadre che lotteranno per le prime posizioni. L’obiettivo, comunque, resta quello di vincere un titolo con l’Arsenal”.