Arsenal, Wenger saluta Fabregas e pensa all’Udinese

© foto www.imagephotoagency.it

Ã?«Lui voleva andare soltanto in Catalogna. Avrei preferito vederlo con la maglia dei Gunners, ma questo fa parte della vita. Abbiamo visto in precedenza altri grandi campioni lasciarciÃ?», con un tono molto preoccupato Arsene Wenger saluta il suo capitano e giocatore più importante, guardando subito al futuro e pensando solo ed esclusivamente all’Udinese, stasera c’è l’andata dei preliminari di Champions <<La squadra italiana è molto ben organizzata e molto tosta>>.Ã? Il Barcellona ha ottenuto “a prezzo scontato” la firma di Cesc Fabregas, perchè il nazionale spagnolo non voleva andare in nessun altro posto se non nella sua Catalogna, secondo quanto ha detto l’allenatore dell’Arsenal, Arsene Wenger. Il contratto quinquennale che lega Fabregas al Barca – ha rivelato ieri il vicepresidente del club blaugrana Josep Maria Bartomeu – prevede il pagamento all’Arsenal di 29 milioni di euro, più 5 milioni di bonus. Secondo la stampa britannica, per il 24enne centrocampista, all’Arsenal dal 2003, Real Madrid, Chelsea o Manchester City avrebbero offerto 56 milioni di euro. “Abbiamo venduto Cesc a prezzo scontato, se fosse stato sul mercato per un club qualsiasi avremmo ottenuto molto di più”, ha detto Wenger in una conferenza stampa al centro sportivo dei Gunners. “Se Cesc è in vendita, puoi metterlo all’asta tra Real Madrid, Chelsea e Manchester City, ed ottenere sicuramente molto di più, ma lui voleva andare solo a Barcellona”, ha spiegato il tecnico francese. “Avrei preferito vederlo con la maglia dell’Arsenal, ma questo fa parte della vita. Abbiamo visto in precedenza altri grandi giocatori lasciarci”, ha aggiunto. Un altro nazionale, il francese Samir Nasri, sembra in procinto di lasciare l’Arsenal, se Wenger ne accetterà  il trasferimento al City. “Come soluzione ideale, volevo tenere Fabregas, e Nasri è ancora qui. Voi direte non per molto tempo, ma la situazione è completamente diversa, potrebbe continuare a giocare per noi, beninteso”, ha concluso l’allenatore.

Fonte – CdS