Atalanta – Fiorentina 0-0: pagelle e tabellino

Iscriviti
petagna atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta – Fiorentina, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

AtalantaFiorentina 0-0, il lunch match dell’Atleti Azzurri d’Italia racconta di un pareggio sostanzialmente giusto: le due squadre si sono equivalse sul piano del gioco e dell’occupazione territoriale, con fasi di gara differenti a vantaggio dell’una o dell’altra, senza però che entrambe riuscissero a trovare l’acuto decisivo. Un punto per parte che rallenta la corsa europea dell’Atalanta e che poco serve alla Fiorentina di Sousa.

Atalanta – Fiorentina 0-0: pagelle e tabellino

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha 6; Toloi 7, Caldara 6, Masiello 6.5; Conti 5.5, Kurtic 5.5 (al 68’ Mounier 5.5), Freuler 6.5, Spinazzola 6.5; D’Alessandro 5.5 (al 46’ Grassi 6.5); Petagna 5.5 (all’86’ Paloschi s.v.), Gomez 6

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 7; Sanchez 6, Rodriguez 6, Astori 6.5; Chiesa 5.5 (al 72’ Bernardeschi 5.5), Badelj 5.5, Vecino 6.5, Tello 6.5; Borja Valero 5.5, Ilicic 7 (all’81’ Olivera s.v.); Kalinic 6 (al 91’ Babacar s.v.)

NOTE: ammoniti Chiesa (F), D’Alessandro (A), Ilicic (F), Masiello (A), Gonzalo Rodriguez (F), Astori (F)
ARBITRO: Marco Guida di Torre Annunziata

ATALANTA – IL MIGLIORE

Toloi 7: Prestazione in crescendo: dopo qualche difficoltà iniziale a livello complessivo nella lettura tattica dell’impianto viola, la retroguardia nerazzurra è salita di tenore. Con il centrale brasiliano sugli scudi: rapido negli spostamenti laterali, attento in marcatura su clienti difficili come Ilicic e Kalinic, buoni fondamentali nell’impostazione delle primissime battute della manovra.

ATALANTA – IL PEGGIORE

D’Alessandro 5.5: Schierato a sorpresa in attacco, Gasperini ha inizialmente optato per lo scalo di Kurtic in mediana nella sostituzione dello squalificato Kessie, ma la mossa non ha reso: D’Alessandro ha faticato a trovare le necessarie coordinate per incidere sulla gara, mancando peraltro una buona occasione dall’interno dell’area di rigore viola. Resta negli spogliatoi all’intervallo, con l’inserimento di Grassi in mediana ed il ritorno di Kurtic a supporto di Gomez e Petagna.

FIORENTINA – IL MIGLIORE

Ilicic 7: Iniziative di ottima fattura qualitativa e soprattutto – considerati i suoi standard – proposte con ottima continuità: si piazza tra le linee nerazzurre e l’Atalanta fa una gran fatica a contenerlo. L’assenza di Bernardeschi lo responsabilizza sotto il profilo tecnico dell’intera proposta della squadra: risponde presente.

FIORENTINA – IL PEGGIORE

Chiesa 5.5: Alla luce dell’eccellente livello della sua prima stagione da protagonista, oggi delude le aspettative: Sousa opta per un 3-4-2-1 altamente dinamico con Tello e Chiesa sulle corsie, ma quest’ultimo – probabilmente intimorito dalla spinta iniziale dell’opposto Spinazzola – se ne resta timido e non affonda praticamente mai la falcata, a differenza del suo compagno. Meglio, con lo scorrere dei minuti, nel contenimento dello stesso Spinazzola.

Atalanta – Fiorentina: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Frazione di gara a due volti: decisamente meglio la Fiorentina in avvio, che si distende nella metà campo avversaria alla ricerca della rete del vantaggio, poi l’inevitabile ritorno dell’Atalanta, che però non è in giornata rispetto a quanto visto nel recente passato. Il solito Petagna: super nella protezione della palla e nel gioco di squadra, ma ancora una volta poco freddo negli ultimissimi metri.

48′ – Dopo tre minuti di recupero il fischio finale: Atalanta – Fiorentina 0-0, come all’andata!

45′ – Sostituzione Fiorentina: Babacar per Kalinic

44′ – Serie interminabile di corner per l’Atalanta: gli ospiti tengono

41′ – Sostituzione Atalanta: Paloschi per Petagna

39′ – E’ l’Atalanta a crederci di più in questo finale di gara

36′ – Sostituzione Fiorentina: Olivera per Ilicic

35′ – Ci prova anche Spinazzola: nulla di fatto

32′ – Ora l’Atalanta fa sul serio: reattività super di Tatarusanu sul tocco ravvicinato di Petagna, con l’aiuto del palo, poi la botta di Grassi che va fuori per questione di centimetri

29′ – Che occasione per l’Atalanta: Tatarusanu deve distendersi per salvare sul piattone di Freuler, ben angolato alla sinistra dell’estremo difensore rumeno

27′ – Sostituzione Fiorentina: Bernardeschi per Chiesa

23′ – Sostituzione Atalanta: Mounier per Kurtic

21′ – Tiro a giro di Gomez: la palla non ruota a dovere e termina a lato della porta difesa da Tatarusanu

20′ – Torna a farsi vedere Spinazzola, ma il suo cross stavolta è errato

19′ – Esterno di Kalinic: troppo debole per impensierire Berisha

16′ – Altra gran giocata di Ilicic, scarico per Chiesa e conclusione deviata in corner dalla difesa atalantina

15′ – L’Atalanta torna a farsi vedere dalla parti di Tatarusanu: ci prova Toloi, nulla di fatto

12′ – Straordinaria rovesciata di Kalinic sugli sviluppi di un’azione confusa, palla in rete ma il direttore di gara annulla giustamente per netta posizione di fuorigioco del croato

10′ – Rodriguez atterra Gomez: la punizione del Papu però è debole ed imprecisa

7′ – Azione insistita della Fiorentina: la conclude Borja Valero, palla a lato. Decisamente meglio gli uomini di Sousa ora

6′ – Grande Fiorentina in avvio di ripresa: azione personale di Vecino che salta agevolmente due avversari, poco cattivo però al momento della conclusione

4′ – Passa ancora la Fiorentina a sinistra con Borja Valero: stavolta salva Toloi

3′ – Grande scarico di Kalinic su Tello con Caldara in ritardo nell’occasione, salva tutto un provvidenziale recupero di Masiello, al momento il migliore della retroguardia nerazzurra

1′ – Si riparte con Grassi al posto di D’Alessandro: via al secondo tempo di Atalanta – Fiorentina, ferme sul risultato di 0-0

SINTESI PRIMO TEMPO – A dispetto delle reti inviolate c’è da registrare un primo tempo piuttosto godibile: l’Atalanta prova ad assumere il predominio territoriale ma si ritrova contro una Fiorentina intenzionata a rispondere colpo su colpo. Bene i nerazzurri sulla corsia mancina con Spinazzola, i viola scelgono Ilicic per elevare la qualità della propria manovra. Il sostanziale equilibrio appare piuttosto giusto.

46′ – Atalanta e Fiorentina vanno all’intervallo sul risultato di 0-0

45′ – Un minuto di recupero

44′ – Gran botta di Vecino: il suo rasoterra termina tra le braccia del ben appostato Berisha

42′ – Altra gran protezione della palla da parte di Petagna che si procura una punizione dal limite dell’area: calcia Gomez per la testa di Caldara, la Fiorentina si salva con affanno

38′ – Gomez scappa a Sanchez e serve Petagna: anticipo di Rodriguez

36′ – Corner Atalanta: la sponda di Kurtic di fatto favorisce la ripartenza della Fiorentina, vanificata dal servizio errato per Kalinic

35′ – Ilicic ancora nel vivo del gioco: lo sloveno costringe gli avversari all’ennesima azione fallosa per arginarne l’incedere

33′ – Contropiede fulmineo della Fiorentina: Berisha salva su Tello!

32′ – Sfonda Petagna in area avversaria: azione di forza e servizio per D’Alessandro che non trova la coordinazione necessaria per trovare la porta

29′ – Ispirato Ilicic: si procura un piazzato che la Fiorentina batte per liberare il colpo di testa di Rodriguez, Berisha devia in corner

27′ – Ritmi ora un tantino calati: le squadre rifiatano dopo l’intenso avvio

23′ – Prova ad iscriversi alla partita Chiesa, finora intimorito dalla spinta di Spinazzola: il suo spunto è contenuto dall’Atalanta

20′ – Gran passo di Spinazzola che non perde il controllo e serve Petagna in piena area toscana, l’intervento di Astori è ruvido ed ai limiti del consentito, ma fruttifero

17′ – Punizione per gli uomini di Gasperini: la calcia Gomez, prova ad irrompere Masiello ma la traiettoria è lunga

14′ – Atalanta in costante proiezione offensiva: la Fiorentina prova a rispondere colpo su colpo, ritmi alti

10′ – Grande chance per la Fiorentina! Astori ancora in propensione offensiva crossa per la testa di Kalinic, stacco del centravanti croato e palla appena a lato della porta difesa dal portiere rumeno

8′ – L’attaccante argentino prova a farsi perdonare: gran botta dalla media distanza, palla alta

7′ – Lavoro eccellente di Petagna su un Gonzalo Rodriguez in evidente difficoltà, cioccolatino regalato a Gomez che manca clamorosamente il bersaglio

5′ – La Fiorentina sbaglia in disimpegno e consegna palla a D’Alessandro, scarico su Petagna e diagonale del centravanti, palla a lato

3′ – Tatarusanu blocca in area piccola una pericolosa punizione nerazzurra

2′ – Dall’altra parte Tello per Borja Valero: lo spagnolo ritarda il momento della battuta e trova l’opposizione di Caldara

1′ – Subito un’incursione di Spinazzola: la Fiorentina respinge il suo insidioso cross

1′ – Fischio d’inizio: via alla sfida tra Atalanta e Fiorentina

Si avvicina il calcio d’inizio all’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, è tempo del lunch match del ventisettesimo turno del campionato di Serie A 2016-17, tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su AtalantaFiorentina. Cambia Gasperini: sarà Kurtic ad arretrare in mediana per sostituire lo squalificato Kessie, spazio a D’Alessandro sulla trequarti, a sostegno degli inamovibili Gomez e Petagna. Solito impianto tattico ibrido per Paulo Sousa: Bernardeschi non dall’inizio, ma giocano Chiesa, Tello, Borja Valero ed Ilicic, con Kalinic da riferimento offensivo. Da comprendere dunque le varianti tattiche che il tecnico portoghese ha scelto per limitare il raggio di manovra nerazzurro.

Atalanta – Fiorentina, formazioni ufficiali

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Kurtic, Freuler, Spinazzola; D’Alessandro; Petagna, Gomez. In panchina: Gollini, Rossi, Zukanovic, Bastoni, Konko, Hateboer, Migliaccio, Dramè, Cristante, Grassi, Mounier, Paloschi. Allenatore: Gian Piero Gasperini

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Rodriguez, Astori; Chiesa, Badelj, Vecino Tello; Borja Valero, Ilicic; Kalinic. In panchina: Sportiello, Tomovic, Salcedo, De Maio, Cristoforo, Bernardeschi, Milic, Hagi, Maxi Oliveira, Babacar. Allenatore: Paulo Sousa

Atalanta – Fiorentina: probabili formazioni e prepartita

Gara molto attesa soprattutto dall’Atalanta, che dopo il clamoroso colpo del San Paolo vuole ulteriormente mettersi alla prova contro un avversario sì in difficoltà ma all’altezza della situazione: una vittoria alimenterebbe i sogni di grandezza nerazzurri, per la Fiorentina al contrario la chance per tirarsi fuori da un momento decisamente delicato. Piovono conferme in casa Atalanta, con l’unica novità – rispetto all’impianto standard – dell’impiego di Cristante in luogo dello squalificato Kessie, espulso proprio al San Paolo sul risultato di 0-1. Da valutare le scelte di Paulo Sousa: certo di un posto Chiesa, scalpita Tello.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtic; Petagna, A. Gomez. In panchina: Gollini, Rossi, Zukanovic, Bastoni, Konko, Hateboer, Migliaccio, Dramè, D’Alessandro, Grassi, Mounier, Paloschi. Allenatore: Gian Piero Gasperini
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Salcedo, Rodriguez, Astori; Chiesa, Badelj, Sanchez, Vecino; Borja Valero, Bernardeschi; Kalinic. In panchina: Sportiello, Tomovic, Satalino, De Maio, Cristoforo, Ilicic, Milic, Hagi, Maxi Olivera, Tello, Babacar. Allenatore: Paulo Sousa

Atalanta, Gasperini nella conferenza stampa di presentazione alla sfida: «Domani affronteremo una squadra di valore e dobbiamo avere il massimo rispetto della Fiorentina. Avremo però un’opportunità fantastica perché arriviamo al match nel migliore dei modi. Sappiamo cosa vuol dire vincere questo genere di partite, ma bisogna giocarle sul campo con la massima attenzione e concentrazione. All’andata venivamo dalla vittoria con il Napoli e il pareggio ci ha dato grande fiducia ma anche grande continuità in trasferta, che era quello che cercavamo. Il ritorno da Napoli è stato splendido, ho visto la felicità di un intero popolo: questo di dà una gratificazione enorme e una spinta ulteriore per provare a regalare ancora tante gioie a questa gente. Tutto questo era impensabile per noi all’inizio della stagione ma ora siamo qui e dobbiamo entrare nelle prime 6: è questo il nostro primo obiettivo. Incasso devoluto ad Amatrice? Iniziativa bellissima».

Così invece l’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa: «L’Atalanta merita la classifica attuale visto quanto fatto in stagione. Ciò ci deve dare quel qualcosa in più per avere voglia di vincere. Sono un esempio per noi e ci trasmettono la voglia di migliorarci. Troppi gol subiti? Ho sempre detto che non siamo imbattibili: commettevamo questi errori anche l’anno scorso quando segnavamo sempre più gol degli avversari di turno. Ora si nota perchè è calato l’entusiasmo. Ilicic e Bernardeschi? Josip, ieri, si è allenato mentre Federico no. Quest’ultimo ha sempre dato la sua disponibilità, facendo delle infiltrazioni per giocare e tale disponibilità, per me è qualcosa di straordinario. Mancanza di leadership nella squadra? Considero i miei giocatori i migliori, ma tocca a me motivarli e guidarli. Parole di Chiesa? Lo avevo visto giocare in Primavera e la possibilità di giocare in prima squadra è venuta da sè. Io lavoro per loro. Babacar? Può giocare dall’inizio o a gara in corso, come tutti gli altri. Futuro? Sono concentrato sul presente, non posso fare un’analisi sul mio percorso».

Atalanta – Fiorentina: i precedenti del match

Sono 53 i precedenti tra le due squadre disputate a Bergamo: sostanziale equilibrio con 19 vittorie dei nerazzurri, 14 dei viola e 20 pareggi. Un precedente in questa stagione: lo 0-0 della sfida d’andata in campionato disputata al Franchi di Firenze.

Atalanta – Fiorentina: l’arbitro del match

Il direttore della gara sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata: ha diretto una volta l’Atalanta in questa stagione, nella vittoriosa trasferta di Pescara. Le strade del fischietto campano e della Fiorentina invece non si sono mai incontrate nel corso di questo campionato. Guida ha arbitrato nove gare di campionato ed estratto quarantadue cartellini gialli, alla media dunque di quasi cinque ammonizioni a partita.

Atalanta – Fiorentina Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 12.30 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Supercalcio e Sky Calcio 1 e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium Sport, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play Sky Go.