Atletico Madrid, Suarez si racconta: «La mia testa dura la chiave del successo»

Iscriviti
Suarez
© foto Instagram luissuarez9

Luis Suarez si è raccontato in una intervista a ESPN

Luis Suarez, attaccante dell’Atletico Madrid, ha rilasciato una lunga intervista a ESPN dove ha parlato della sua stagione ai Colchoneros ma anche di alcune sue qualità.

TESTA DURA – «Sono uno di quei giocatori che si è sempre caratterizzato per essere una testa dura. Nel senso che quando provo due, tre, quattro volte e non riesco, sicuramente non mi fermo e non abbasso la testa come magari fanno altri calciatori. Io continuo a provarci. Questo è stato sempre il mio modo di essere sin da quando ero bambino». 

ATLETICO MADRID – «Sinceramente non mi aspettavo di essere in questo momento qui all’Atletico Madrid, ma mi sto divertendo molto e sono grato a tutti per quello che ho e quello che sto vivendo, perché sia ​​lo staff tecnico che i compagni di squadra credono tanto in me e questo è qualcosa che si cerca di ripagare con i gol e prestazioni sul campo». 

SIMEONE – «Ovviamente ogni allenatore ha il suo modo di essere e la sua filosofia calcistica. Il Cholo è un allenatore che genera molta fiducia nel giocatore, lo genera e di fa dare più di quello che puoi dare per quello che ti trasmette. Quando si tratta di organizzare le partite e prepararle corregge molte cose e ti aiuta. Alla mia età continua a dare consigli utili e correggere certe cose e io le accetto senza problemi perché è lui l’allenatore».