Bacca: «Milan? Scelta difficile»

© foto www.imagephotoagency.it

Il colombiano resta legato al Siviglia e non lo nega

Carlos Bacca sarà un nuovo attaccante del Milan in vista della prossima stagione, il secondo colpo dopo quello già ufficiale di Bertolacci, ed emergono nuove dichiarazioni dell’attaccante colombiano rilasciate dopo l’eliminazione della sua Nazionale in Copa America per mano dell’Argentina. Bacca si è espresso sul trasferimento al Milan sottolineando il ruolo del Siviglia nella propria crescita e ringraziando la società spagnola.

LA FAMIGLIA CONTA – Il colombiano ha anche spiegato, a El Heraldo, il peso della famiglia nelle decisioni da prendere: «I dirigenti del Milan devono parlare con il Siviglia, non sarà facile perché vorrebbero rimanessi. A Siviglia feci molto bene, continuerò a farlo e ancora sono un giocatore del Siviglia, ho un contratto. Io e la mia famiglia stiamo bene a Siviglia, se dovesse definirsi l’accordo non sarà una decisione facile perché bisogna tenere conto della famiglia. Se sarà il Milan sarò felice, se no rimarrò e sarò felice a Siviglia».

NIENTE DI SCONTATO – Il legame col Siviglia, dunque, non verrà meno. Bacca non vuole comunque dare niente per scontato: «Non ho ancora firmato per il Milan, sono solo voci. Ogni giorno dicono debba andare ovunque, lascio tutto nelle mani di Dio. Confermo ci sia un interesse, abbiamo parlato con il Milan e con persone del mio entourage. Siamo arrivati a un accordo, però non c’è nulla di certo. Il Milan è il club che ha il 100% di possibilità, saremo felici se andasse in porto. Sono molto grato al Siviglia, ho l’accordo con il Milan, ho parlato con loro, si può dire siano i più interessati. Mi seguono altri club italiani, tedeschi e inglesi. Non ho ancora visitato Milano ma ho molti compagni che sono stati lì, ho parlato con Zapata e mi ha detto che è una città molto bella».