Bari, il sindaco Emiliano attacca Matarrese

© foto www.imagephotoagency.it

Michele Emiliano continua a dimostrare la propria sfiducia nei confronti della famiglia Matarrese.
Il sindaco di Bari ha parlato dei movimenti di mercato della formazione biancorossa, soprattutto in uscita, con gli addiii di Gillet e di mister Conte: “La partenza di Gillet è stata un colpo al cuore – ha dichiarato Emiliano durante la presentazione del Trofeo Tim – . Bisogna smetterla di strumentalizzare politicamente la squadra di calcio: Antonio Conte ha dichiarato di essere stato allontanato al termine di una campagna elettorale e Perinetti è andato via senza un perchè. Di questo passo, i tifosi si disamorano. Il futuro societario? Alcuni treni sono passati. Gli imprenditori russi, ad esempio, avevano intenzioni serie, ma furono richiesti 30 milioni: a momenti costa meno la Roma. Tuttavia, se si facesse chiarezza sui bilanci, soprattutto sui debiti, si troverebbe un acquirente. Qualcuno, in realtà , preferirebbe partire da un fallimento. Un’evenienza che il Comune intende scongiurare. Ecco perchè siamo pronti a firmare la transazione per il contenzioso sugli stadi. A patto, però, che anche la destra, ovvero la fazione vicina al Bari, si assuma in Consiglio Comunale la responsabilità  di un accordo premiante per la società  biancorossa.”