Connettiti con noi

Genoa News

Blessin: «Affrontare il Milan un piacere, non perdono mai equilibrio» – VIDEO

Pubblicato

su

Blessin: «Affrontare il Milan un piacere, non perdono mai equilibrio». Le parole del tecnico del Genoa prima della gara coi rossoneri

Aleksander Blessin ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Genoa.

EKUBAN CON YEBAH E DESRRO – «L’idea con Ekuban c’è perché nell’ultima gara ha giocato 45 minuti ed era in miglioramento. Ovviamente ci sono queste idee perchè Piccoli nell’ultima gara ha fatto bene e ci sono idee per poter giocare con due attaccanti. Ma naturalmente quando si perde una partita con quattro gol è importante vedere gli errori che abbiamo commesso. Anche con il Verona e con la Lazio abbiamo fatto molti regali, ora bisogna cercare di evitarli e noi stessi farci un regalo. Ovviamente giocare contro una grande squadra come il Milan è sempre un piacere. Loro sono favoriti ma andremo lì per fare la nostra partita. Se vediamo le partite con Bologna e Torino, anche se sono finite 0-0, fino alla fine non hanno mai perso la loro struttura e il loro equilibrio. Per esempio il Bayern Monaco contro il Villarreal che alla fine hanno attaccato molto perdendo equilibrio».

RITROVARE INTENSITA’ – «Bisogna fare proprio così. Secondo i dati del GPS, quella contro la Lazio è stata una delle peggiori partite. I dati li guardo volentieri, non mentono sia in modo positivo che negativo. Con i biancocelesti non c’è stata intensità ed è quello ci servirà per la partita di domani. Bisogna ritornare a quell’intensità che abbiamo messo in campo nelle altre partite e dobbiamo metterla in campo domani contro il Milan. Con la Lazio abbiamo dato la sensazione di andare a fare un pressing solitario mentre nelle altre gare abbiamo dimostrato di farlo tutti compatti e questo sarà molto importante domani».

SETTIMANA – «È stato molto importante parlarci fra di noi. Ognuno si è preso le sue responsabilità. Nelle due partite ci sono stati fasi di gioco che abbiamo fatto bene ma ance fasi in cui non siamo riusciti a fare quello che siamo capaci. Anche dopo le otto gare positive all’inizio, ho sempre detto che non abbiamo ancora raggiunto niente. Il primo punto può essere che dopo una vittoria e otto pareggi c’è stata un po’ troppa fiducia e pensavamo che magari le vittoria sarebbero venute da sole. Il secondo può essere che siamo di nuovo vicini alla zona salvezza e ha magari ha messo in difficoltà i ragazzi dal punto di vista della testa. Questa settimana abbiamo fatto un’analisi insieme, le cose erano chiare per ognuno di noi. Sarà molto importante tornare a giocare in quel modo, quella è la nostra forza».

Advertisement

Facebook

Advertisement