Brasile: listino prezzi sulle maglie della Fluminense di Feira – FOTO

Fluminense
© foto Twitter

In Italia ci si limita al fronte, in Brasile si sale nettamente di livello: la sponsorship porta i prezzi dei beni sul retro delle maglie

I puristi del calcio tollerano a malapena lo sponsor sul fronte della maglia, meglio se non invasivo e con colori troppo distaccati dai toni base della divisa, in Italia fortunatamente non ci sono grandi esempi di maglie rovinate dalle sponsorizzazioni, le squadre non vanno oltre i due sponsor ciascuna e si ha ancora l’impressione di non guardare 22 giocatori che fanno pubblicità oltre che a passarsi la palla. In Sudamerica le cose sono però leggermente diverse da tanti anni: gli sponsor la fanno da padrone, le maglie hanno patch ovunque, frontalmente, sul retro, sulle maniche, se ne vedono davvero di tutti i colori. La Fluminense di Feira però ha deciso di alzare ulteriormente il livello in tal senso: nella gara contro il Vitoria i brasiliani sono scesi in campo con la loro tradizionale divisa biancoverde, ma i numeri di maglia avevano una stranezza. Avevano i centesimi di fianco al numero di maglia. Quella cifra è infatti il prezzo di un trancio di pizza, o di una coppetta di yogurt o anche di una boccetta di shampoo, una trovata pubblicitaria che non si era mai vista prima. La gara per la Fluminense non è andata benissimo, il Vitoria ha vinto per 6-0, la voce dello stadio si è risparmiato la fatica di gridare: “Ha segnato col numero 5,98RS Pierre!”