Ag. De Maio: «E’ stato vicinissimo alla Fiorentina»

© foto www.imagephotoagency.it

Tavano spiega il perché del mancato trasferimento dal Genoa nello scorso inverno

Sebastien De Maio poteva essere un difensore della Fiorentina lo scorso gennaio. Nell’ultima sessione di trasferimenti invernale, infatti, la società toscana aveva identificato nel difensore del Genoa il profilo ideale per rinforzare il reparto difensivo a disposizione di Paulo Sousa. Ne ha parlato il suo agente, Diego Tavano, ai microfoni dell’emittente Radio Blu, svelando qualche retroscena dello scorso gennaio.

RETROSCENA – Queste le sue dichiarazioni: «Fiorentina? Siamo stati veramente molto vicini, anzi pensavo che si potesse veramente chiudere in breve tempo. Successivamente però il Genoa lo considerava un calciatore importante e così il presidente Preziosi non ha voluto svenderlo: questo ha fatto sì che lui sia rimasto a Genova, facendo poi 5 mesi entusiasmanti con la maglia del Grifone, culminati con l’apice del gol realizzato all’Inter. Peccato perché la Fiorentina aveva presentato la sua offerta, che consisteva nell’intero budget che avevano per la difesa, ovvero 500mila euro per il prestito senza l’obbligo del riscatto. Tuttavia poi la dirigenza viola virò sul profilo di Benalouane e preferirono lui».