Cassano condannato per problemi col Fisco, pagherà 263 mila euro

Cassano Ferrero
© foto www.imagephotoagency.it

Ancora guai con il Fisco per Antonio Cassano: l’ex attaccante dovrà versare 263 mila euro per retribuzioni non tassate al suo procuratore

La Cassazione condanna Antonio Cassano: l’ex giocatore sarà costretto a versare 263 mila euro all’Agenzia delle Entrate per dei fringe benefit al proprio procuratore che risalgono al suo periodo alla Roma.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, il calciatore non avrebbe dichiarato alcuni compensi versati in favore del proprio agente. Il Fisco vince dunque la causa contro l’attaccante dopo gli ultimi due verdetti.