Cesena-Novara 2-2: Macheda regala il pareggio ai piemontesi

© foto www.imagephotoagency.it

Cesena e Novara si dividono la posta in palio nella sfida segnata da tante disattenzioni e occasioni da gol

Marcatori: pt 46’ Jallow; st 12’ Chajia, 14’ Scognamiglio, 32’ Macheda.

Cesena (4-4-1-1): Agliardi (19’pt Fulignati); Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Vita (34’st Kupisz), Schiavone, Di Noia, Dalmonte (22’st Donkor); Laribi; Jallow. All. Castori

Novara (3-5-2): Montipò; Golubovic, Troest, Del Fabro (9’st Chajia); Dickmann, Moscati (21’st Macheda), Orlandi, Casarini, Calderoni; Di Mariano, Da Cruz (34’st Sciaudone). All. Corini

Arbitro: Minelli di Varese.

Note: ammoniti: Di Noia, Golubovic, Schiavone, Casarini; recupero: pt 1’, st 4’; spettatori totali: 10.720

Finisce con un pareggio la sfida tra Cesena e Novara. La squadra di Eugenio Corini, per ben due volte sotto, va via dal Manuzzi con un punto che gli permette di restare tra le zone nobili della classifica e ambire ad un posto almeno nei play-off. Piemontesi, oggi in maglia e pantaloncini rossi che non soffrono troppo il gioco dei bianconeri nei primi minuti di gioco e crea diverse palle gol mai veramente pericolose però. E così crescono nel gioco i padroni di casa che vanno verso la porta di Montipò con più decisione ma senza mai impensierire veramente l’estremo difensore azzurro. Nell’unico minuto di recupero il Novara va sotto per una disattenzione: ultimo controllo di palla del primo tempo è per il Cesena con Dalmonte che mette un cross in mezzo all’area dove trova Jallow che la mette in rete. Nella ripresa parte forte la squadra di Corini che al quarto d’ora trova il pari con Chajia che sfrutta la punizione dalla tre quarti; pasticcia la difesa cesenate che regala palla e viene punita. Il Novara però si addormenta e due minuti dopo riceve il gol dell’ex Scognamiglio che sfrutta un angolo e supera i difensori colpevolmente immobili. Corini ha l’asso nella manica e fa entrare Macheda che al 77’ usa la testa e dopo la traversa di Troest rimette il pallone in rete. Nel finale gli azzurri di mister Corini avrebbero anche l’opportunità di passare in vantaggio, ma le conclusioni non sono pericolose.

Ecco le parole dell’allenatore Eugenio Corini al termine della partita contro il Cesena: «Era importante reagire dopo la sconfitta casalinga. Mantovani ha avuto un problema personale, Chiosa era affaticato, per questo non hanno giocato. Sono contento per Macheda, ottimo Chaia che ha anche mostrato caratteristiche di rapinatore d’area. Vedo tanti aspetti positivi, lavoreremo sugli errori».

E la prossima settimana c’è LA partita, per i tifosi novaresi, il derby contro la Pro Vercelli, sabato al Silvio Piola di Novara.