Connettiti con noi

Hanno Detto

Chiellini pre Supercoppa: «L’Inter in una partita secca non è imbattibile»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Chiellini pre Supercoppa: «L’Inter in una partita secca non è imbattibile». Il capitano della Juve in conferenza stampa

Giorgio Chiellini ha parlato in conferenza stama alla vigilia della Supercoppa con l’Inter: «In una partita come contro l’Inter non sottovaluti niente. Loro hanno grande qualità tecnica, fisica. Sui calci piazzati sono la squadra che ha segnato di più. Stanno bene, sono in fiducia, ma in partita secca non sono imbattibili. Siamo quasi tutti a disposizione, ci dispiace per Federico. Io l’ho vissuto due anni fa, so cosa vuol dire, ma lui è in gamba: da questo infortunio può diventare ancora più uomo e più forte. Speriamo di dedicare a lui la vittoria di domani. Faccio un appello: venga cambiato il regolamento delle Supercoppa. Non ha senso che chi è ammonito in campionato debba saltare la finale. Non ha una logica. Cambiamola questa cosa, magari dal prossimo anno

CLICK DECISIVO IN CASO DI VITTORIA – «Qualsiasi sarà il risultato non sarà decisiva. Se riuscissimo a vincere non mi aspetto poi di fare 20 vittorie in campionato. Dobbiamo andare avanti per la nostra strada con costanza: non devi volare in alto dopo due vittorie, così come non devi volare in basso dopo una sconfitta. Dopo il Napoli eravamo un po’ affranti, ci vuole calma e il giusto equilibrio. Andare avanti e lavorare».

SI ASPETTAVA UN INTER COSI’ FORTE – «Chiedete a Bastoni cosa ho detto a ottobre. Gli dissi: ‘Il campionato potete perderlo solo voi’. Il Milan sta tenendo botta ma l’Inter mi è sempre sembrata più completa. Non mi sorprende, mi sembrava già la favorita. Per quanto riguarda noi, la perdita di un giocatore come Cristiano è importante. Nascondeva dei problemi talvolta: se segna tutte le partite diventa più facile non vedere problemi che tante squadre hanno. Mi aspettavo un anno di fatica e sofferenza. Siamo la squadra dell’anno scorso con Manuel e Moise in più e Cristiano in meno».

QUI LA CONFERENZA STAMPA COMPLETA DI CHIELLINI