Connettiti con noi

Inter News

Conferenza stampa Conte: «Dzeko? Non parlo, ho grande rispetto della mia squadra» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Conte: le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida di campionato contro il Benevento

Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Benevento. Queste le sue parole.

BENEVENTO – «Sicuramente il Benevento sta facendo molto bene. Sono contento per Pippo che si sta confermando in Serie A. Sono molto contento per lui. Inizia il girone di ritorno e i punti iniziano a pesare per tutti. Nella seconda parte del campionato ci sarà molta più attenzione per tutte le squadre».

DZEKO – «Io non ho chiesto niente alla mia proprietà. Io ho sempre detto che questi sono i giocatori che ci sono e ci saranno fino alla fine del campionato, ma mi piace il fatto che ogni volta sembra un capriccio mio. Quest’anno ho influito poco su tutte le situazioni. Di Dzeko non parlo perché è della Roma, ho rispetto per lui e il suo club e soprattutto i miei giocatori. La situazione è chiara, i giocatori rimarranno questi a meno che qualcuno non chieda di andare via. Se ci sono situazioni che possono essere affrontate senza esborso economico lo si farà, altrimenti non vedo cambiamenti».

ERIKSEN – «Nel rugby ci sono i giocatori in panchina che si fanno entrare per i calci da fermo (ride). Al di à di Christian speriamo di avere un contributo su calcio da fermo e che lui ci dia qualcosa anche al di fuori di questa specialità. Sicuramente è un’arma in più. Detto questo ci aspettiamo qualcosa di fattivo durante la partita. Un giocatore non può giocare solo per tirare le punizioni».

SQUALIFICA – «Voglio chiarire che io ho chiesto alla società di non fare ricorso, bisogna accettare queste situazioni giuste o sbagliate, se hanno deciso cosi va accettata. Per il resto i miei ragazzi dopo 1 anno e mezzo sanno cosa devono fare che tipo di gara ci aspetta contro il Benevento, ho uno staff preparato».

SENSI E VECINO – «Con Vecino di comune accordo abbiamo deciso di fargli fare delle gare visto che abbiamo partite ravvicinate, lui sta lavorando e si sta avvicinando al pieno recupero e ci auguriamo che possa tornare al 100%. Stefano sta lavorando e sta cercando di calibrare bene i lavori».

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement