Connettiti con noi

Conference League

Conferenza stampa Mourinho: «Conference nostra competizione, meritiamo la finale» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Mourinho, il tecnico della Roma parla alla vigilia del match di Conference League contro il Leicester

Josè Mourinho ha parlato alla vigilia di LeicesterRoma in conferenza stampa.

RANIERI – «Siamo amici ma non ci siamo sentiti prima della partita. Qui è un mito perchè ha vinto il titolo più speciale, ho giocato quel campionato lì e lo ricordo come un momento storico della Premier League. Essendo della Roma sarà una partita speciale per lui».

FINALE – «Possiamo vincere, ma prima c’è da superare una buona squadra in semifinale con un ottimo allenatore. Dobbiamo realizzare il sogno di arrivare in finale, ma ammetto che questa sarà una battaglia unica».

SENSAZIONI – «La verità è che noi domani giochiamo la partita numero 13 in Conference League, siamo in un momento chiave contro una squadra che non è da questa competizione. Non è la loro competizione, ma la nostra competizione, abbiamo pagato in Serie A e meritiamo di andare avanti. Abbiamo due possibilità di giocare l’Europa League il prossimo anno: una vincendo questa competizione e l’altra è arrivando quindi o sesti in campionato. Possiamo anche non raggiungere questo obiettivo e questo ti mette dubbi sulle partite di campionato. Il Leicester ad esempio non ha questo problema perché è decima in campionato e non arriverà mai in Europa League da lì».

FAVORITA – «Tante volte sono arrivato in semifinale e al di là dei nomi e del potenziale. In una forma stupida ma pragmatica dico sempre che ci sono 4 squadre con 50% di arrivare in finale e 4 squadre con il 25% di vincere. Venti anni dopo non cambio questa idea. Non mi interessa se loro o noi siamo più forti. Qualche mese fa abbiamo perso 2-0 con l’Inter e sabato 3-1, risultati simili ma un approccio diverso. Al di là del vincere la Conference siamo una squadra con un percorso che mi piace».

RIFIRMEREBBE PER LA ROMA – «Certo. Quando la gente parla della differenza tra Champions e Conference ho detto che questa è la mia competizione, mentre magari Brendan sente più sua l’Europa League. Ma questa è la nostra competizione. Ad agosto eravamo in Turchia a giocare il playoff e oggi siamo qui alla vigilia della partita numero 13. Ora che siamo arrivati qui, pagando con punti in Serie A. Perché oggi la Fiorentina ha perso? Perché hanno giocato per la prima volta quattro partite in sette giorni».

Advertisement

Facebook

Advertisement