Contatti per Podolski, ma spunta Damiao

© foto www.imagephotoagency.it

In lizza anche Falcao e Hernandez

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Si è aperta una settimana decisiva sul fronte mercato per la Juventus, che registra segnali positivi dal Monaco per quanto riguarda la pista Radamel Falcao. L’avvio zoppicante in Ligue 1 e il possibile disimpegno del patron russo Rybolovlev preoccupano l’attaccante colombiano, che in queste ore chiederà chiarezza al suo club. Non gli dispiacerebbe trasferirsi in Serie A e se il Monaco aprisse alla cessione in prestito, la Juventus sarebbe in pole, anche se l’ingaggio di 12 milioni di euro netti potrebbe essere coperto solo dai club di Premier League. Molto dipende dal Monaco, che sta decidendo se cedere l’intero cartellino, ipotesi che taglia inevitabilmente fuori i bianconeri, o tutelare l’investimento puntando sul prestito. La speranza di Beppe Marotta è di riuscire a prendere Falcao in prestito con un eventuale e altissimo diritto di riscatto.

LE ALTRE PISTE – Nel frattempo restano vive le piste che portano a Javier Hernandez, Lukas Podolski e Fernando Torres. Secondo La Gazzetta dello Sport, nelle ultime ore sono salite le quotazioni dell’attaccante del Manchester United, perché considerato più duttile e abbordabile economicamente, ma, come riportato da Tuttosport, ci saranno contatti in giornata con Arsène Wenger o un dirigente dell’Arsenal per il centravanti tedesco, che piace a Galatasaray, Besiktas, Colonia e negli Stati Uniti. La Juventus sta tenendo d’occhio anche Xherdan Shaqiri, sebbene il Bayern Monaco non prenda in considerazione l’ipotesi del prestito, ma chieda 20 milioni di euro per la cessione del cartellino dell’esterno offensivo svizzero.

LA SUGGESTIONE – E mentre in lista restano Lacina Traorè (Monaco) e Luiz Adriano (Shakhtar Donetsk), spunta la suggestione Leandro Damiao, il cui entourage non l’ha ancora offerto al Milan e preferirebbe proporlo prima ai bianconeri. Circolano già le cifre del possibile affare: si parla di 13 milioni di euro per l’intero cartellino dell’attaccante del Santos, altrimenti potrebbe arrivare in prestito per 3 milioni di euro con riscatto fissato a 9-10; al brasiliano, invece, potrebbe bastare un contratto triennale da 1,5 milioni di euro a stagione.