Connettiti con noi

Crotone News

Crotone, ds Ursino: «Simy e Messias meritano la Serie A»

Pubblicato

su

Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, ha fatto un bilancio stagionale ai microfoni di TMW Radio

Giuseppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, ha fatto un bilancio stagionale ai microfoni di TMW Radio. Le sue dichiarazioni.

RETROCESSIONE – «Il campionato per noi è stato particolare: sì, avevamo vinto la Serie B, ma dovendo fare la Serie A subito non c’è stato un momento di pausa, e senza ritiro la squadra è stata in difficoltà fin dall’inizio. Comunque siamo stati capaci di valorizzare tre-quattro giocatori alla grandissima, cosa che non avevamo mai fatto al Crotone neanche quando abbiamo ottenuto migliori risultati. Potevamo fare di più e ci sono stati degli errori, ora cercheremo di non finire ultimi».

SIMY – «È cresciuto tantissimo nel corso degli anni, quest’anno fuori dal normale: può stare tranquillamente in Serie A, in una medio-alta. Sembra sgraziato ma non è così, ha ragione quando dice che è fatto in quel modo ma la palla la mette dentro. È molto intelligente e non si deprime mai. In panchina ci sta ma vuole arrivare sempre al massimo: l’ho visto in questi anni, sin dal primo minuto di Crotone ha avuto certe ambizioni e per me ci riuscirà».

MESSIAS – «Ha potenzialità enormi, è completo e può giocare in qualsiasi squadra della Serie A. Tecnica, progressione, dribbling: ha tutto, oltre ad essere molto serio. Uno integro come lui che non è stato mai sfruttato praticamente non ha 29 anni, gli dico sempre che ne ha 25, al massimo 26».

STROPPA O COSMI – «A Crotone è sempre stato fondamentale, sarà una scelta determinante. Non abbiamo ancora deciso, vedremo cosa succederà alla fine della stagione. Certamente sia Stroppa che Cosmi sono entrambi molto bravi: col primo abbiamo vinto un campionato, il mister attuale sta facendo un ottimo lavoro».