De Laurentiis avverte Sarri: «Il tempo è scaduto…»

Iscriviti
sarri de laurentiis napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il Napoli vince 2-1 sul Crotone, ma le attenzione sono tutte su Sarri: queste le parole del Presidente De Laurentiis al termine del match

Al termine dell’ultima giornata di campionato, vinta 2-1 dal Napoli sul Crotone, il Presidente Aurelio De Laurentiis, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss: «91 punti, contro forse 90, ma forse anche meno… Penso si possa dire che lo Scudetto, quello vero, ce lo siamo meritato. Magari quello finto ce lo daranno l’anno prossimo. La gente crede che il ciclo sia finito perché un triennio è lungo, si immagina che qualcosa possa cambiare, ma vedremo. Quest’anno non andrò in California, resterò qui per verificare che il San Paolo non abbia i settori bloccati, siamo riusciti a convincere De Luca a mettere ulteriori 20 milioni ed ora ci sarà un comitato che proverà a far fruttare questi soldi quanto prima. Se entro il 15 luglio non sarà operativo, vuol dire che non bastano i 5 stelle e i leghisti e che l’Italia è fottuta! Se saremo sfortunati, spero di averlo almeno per la Champions, il 15 settembre».

Il Patron azzurro continua: «Se Sarri resta? Bisogna chiederlo a lui, a me non ha risposto. Ha demandato il tutto a Pellegrini, io ho chiesto a lui e mi ha risposto di non saperlo. Per me non c’è più tempo, è scaduto. Ad un certo punto bisogna affrontare il problema, in qualsiasi modo, poi io devo prendermi delle responsabilità. Non è detto che vada via comunque, c’è una clausola: vediamo cosa accade».