Connettiti con noi

Hanno Detto

Di Natale consiglia Raspadori: «Finisci la stagione al Sassuolo e poi vai all’Inter»

Pubblicato

su

In un’intervista Di Natale dà consigli a Raspadori sul suo presente e sul futuro

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Antonio Di Natale ha dato molti consigli a Raspadori tra cui quello di finire la stagione al Sassuolo e poi andare all’Inter.

PROFILO – «Anche Raspadori è un profilo da grande squadra: è un tipo sveglio, che vede bene la porta e sa giocare in più posizioni. È un giocatore alla Sanchez per intenderci: può fare la prima o la seconda punta e ha delle caratteristiche perfette per giocare accanto a Lautaro o Dzeko, ma pure con Correa o Sanchez. E poi ha valori umani importanti, comeTonali al Milan: ragazzi umili con i piedi per terra e il desiderio di diventare protagonisti ad alti livelli.Chi prende giovani così, fa sempre un affare».

GOL – «Nel mio secondo anno a Udine venivo da una stagione da 28 reti, poi è arrivato Guidolin e per le prime sette gare non riuscivo segnare. In questi casi bisogna stare sereni, non vivere con assillo il desiderio di gol ma pensare a giocare di più per la squadra. Il gol viene da solo e una volta che ti sblocchi è tutto in discesa. Esistono periodi in cui fai cento tiri e non prendi la porta e altri che come la tocchi, la butti dentro».

CONSIGLIO – «Suggerirei di finire l’anno al Sassuolo e poi andare con più consapevolezza in una grandissima squadra. Un conto è giocare e crescere al Sassuolo, un altro è presentarsi a San Siro, con la maglia dell’Inter e con un club che lotta per vincere lo scudetto: sicuramente ci sarebbero meno spazio e possibilità di giocare da protagonista. Almeno nell’immediato. Ecco perché sono convinto che la strada migliore sarebbe un altro anno a Sassuolo: all’Inter potrebbe mettersi in mostra entrando a gara in corso, ma sarebbe diverso».