Emergenza Coronavirus: NBA sospesa dopo la positività di Gobert di Utah

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il Coronavirus arriva anche in NBA e obbliga la Lega americana a sospendere la stagione a tempo indeterminato

Decisione clamorosa e senza precedenti in NBA. Succede alle 2.30 ora italiana. La partita Oklahoma City-Utah è stata ufficialmente rinviata da poco e la notizia della positività al coronavirus di Rudy Gobert è appena stata confermata sui social. È allora che arriva il comunicato ufficiale dell’Nba che ferma la stagione 2019-20.

«L’NBA sospende la stagione dopo le partite della notte. L’NBA annuncia che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo in modo preliminare al COVID-19. Il risultato del test è stato rivelato poco prima della palla a due tra Oklahoma City e Utah Jazz, alla Chesapeake Arena. A quel punto, la gara è stata cancellata. Il giocatore affetto dalla patologia non era nell’Arena. L’NBA sospende la stagione a conclusione delle partite della notte in calendario sino ad ulteriore aggiornamento. L’NBA utilizzerà questa pausa per valutare i prossimi passi da intraprendere in relazione alla pandemia Coronavirus».