Infortunio Lewandowski, l’agente: «Picchiato dal Dortmund per fargli perdere la Champions»

Lewandowski
© foto www.imagephotoagency.it

Durissime accuse dell’agente di Robert Lewandowski al Borussia Dortmund, reo di aver esagerato nel Klasiker compromettendo le condizioni del suo assistito in vista della sfida al Real Madrid

È arrivata la fase calda della stagione, quella dove ci sono in palio i trofei, quella dove servono tutte le risorse fisiche, mentali e soprattutto umane per riuscire nelle imprese: in Germania per il Bayern Monaco è quasi tutto facile, mal che vada i bavaresi sbagliano 3-4 partite a stagione e si portano a casa il Meisterschale, potendosi così concentrare sulla Champions League, il vero obiettivo dei tedeschi. I quarti di finale hanno messo di fronte al Bayern il Real Madrid, ma nella sfida immediatamente precedente il calendario di Bundesliga è stato spietato, mettendo Der Klasiker – la sfida al Borussia Dortmund – proprio nello scorso weekend. Sul campo poche storie, a vincere è stata la squadra di Carlo Ancelotti, ma durante la partita Robert Lewandowski si è infortunato a una spalla e sarà difficilmente recuperabile per la sfida ai Campioni d’Europa in carica. Durante tutta la gara i giocatori in giallo e nero hanno puntato pesantemente l’ex compagno di squadra, Bartra l’ha centrato in pieno con un calcio in faccia, il portiere Bürki è entrato durissimo in occasione del calcio di rigore procurandogli l’infortunio e oltre il danno la beffa: nessuno dei due è stato espulso nonostante i falli fossero sopra le righe. Dello stesso avviso è l’agente Maik Barthel che ai taccuini della Bild ha attaccato pesantemente il Dortmund: «Si è avuta la sensazione che il Dortmund cercasse di farlo fuori con ogni mezzo. Bürki e Bartra sapevano chiaramente di potergli far male e vengono puniti solo col giallo».

LA RISPOSTA DEL BVB: «IDIOZIA TOTALE» – Non è mancata la risposta del Borussia Dortmund in merito alle accuse dell’agente: «È un’idiozia totale, quello di Bürki è un evidente fallo, ma per il resto abbiamo cercato di limitare Lewandowski in maniera onesta». Nel frattempo però il centravanti del Bayern questa mattina si è allenato per appena 20 minuti evitando qualsiasi tipo di contatto per poi sparire nelle strutture interne, sarà davvero difficile vederlo in campo domani sera.