Inter: giallo Imbula, Shaqiri sul mercato

© foto www.imagephotoagency.it

Attesa per Salah, Cuadrado e Perisic le alternative

Si è complicata la pista che porta a Giannelli Imbula: l’Inter deve fare i conti con il Porto, che si è inserito grazie a Nelio Lucas. La società nerazzurra aveva trovato l’accordo con l’Olympique Marsiglia per il trasferimento con la formula del prestito per 18 mesi e obbligo di riscatto, ma questa prospettiva non è piaciuta al padre-manager del centrocampista, che ha chiesto un ritocco dell’ingaggio all’Inter. Nel frattempo il club portoghese ha cominciato a fare sul serio. Il giocatore preferirebbe il campionato italiano, l’Inter resta ottimista sul fatto che Imbula, disposto a cedere tutti i diritti d’immagine al club nerazzurro, la settimana prossima arrivi in Italia, ma in Francia si parla di un’offerta di 22 milioni di euro da parte del Porto, che sta seguendo anche Darder. La società nerazzurra, invece, si cautela con Felipe Melo.

MANOVRE – Nel frattempo l’Inter, che sta chiudendo con il Barcellona per il prestito biennale da 1 milione di euro con diritto di riscatto a 8 di Martin Montoya, ha riparlato col Chelsea di Mohamed Salah, il quale darà una risposta definitiva entro 3 giorni. Se l’egiziano dovesse decidere di restare alla Fiorentina, l’Inter tornerebbe alla carica per Juan Cuadrado, chiedendolo in prestito con diritto di riscatto, ma occhio anche a Keita. Poi, Andrea Ranocchia: è stato depositato il rinnovo fino al 2019 in Lega. Ora si attende solo l’annuncio.

RIVOLUZIONE – Secondo l’edizione odierna di Tuttosport, l’Inter come alternativa a Salah valuta anche Perisic, che ha comunicato al Wolfsburg di non voler rinnovare il contratto in scadenza nel 2017. Le pretese del club tedesco non sono però calate ed, infatti, è stata rifiutata l’offerta di 15 milioni di euro dell’Inter. La società ci riproverà, del resto vuole cedere Kuzmanovic, tra West Ham, Basilea, Werder Brema e Schalke 04. Discorsi simili per Aubameyang (Borussia Dortmund) e Pedro (Barcellona). Degli acquisti fatti a gennaio dovrebbe restare solo Marcelo Brozovic: gli altri sono stati bocciati da Roerto Mancini. Non ha convinto, dunque, Xherdan Shaqiri, proposto da un intermediario ad alcuni club inglesi, tra cui lo Stoke City. Davide Santon, invece, dopo aver rifiutato il Watford strizza l’occhio alla Roma.