Juventus-Atletico, la pazza idea di Allegri: il 4-2-4 col ritorno di Douglas Costa

douglas costa juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri studia la mossa a sorpresa verso l’Atletico Madrid: il tecnico della Juventus avrebbe provato il 4-2-4 con Douglas Costa subito in campo dopo l’infortunio

Sono ore di grandissima riflessione in casa Juventus in vista della sfida decisiva di martedì contro l’Atletico Madrid per il ritorno degli ottavi di Champions League. Massimiliano Allegri dovrà fare a meno per il match di alcune pedine fondamentali, soprattutto in difesa: Andrea Barzagli e Mattia De Sciglio sono out per infortunio, mentre Alex Sandro è squalificato. Da qui l’ipotesi del ritorno alla difesa a tre con Martin Caceres affiancato a Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, più due esterni tutto campo di spinta come Joao Cancelo e Federico Bernardeschi, senza escludere però a priori la possibilità di mettere in campo anche Leonardo Spinazzola in una eventuale difesa a quattro. Fin qui le soluzioni più razionali già spiegate negli ultimi giorni, ma esiste anche la possibilità di un cambiamento radicale di modulo per Allegri.

Ieri infatti il tecnico bianconero avrebbe provato anche l’inconsueto 4-2-4 verso la partita con l’Atletico. Allegri farebbe affidamento soprattutto sul recupero dall’infortunio di Douglas Costa, che verrebbe lanciato nella mischia da esterno in avanti insieme a Bernardeschi a supportare Cristiano Ronaldo ed uno tra Mario Mandzukic e Paulo Dybala. A centrocampo quasi certamente ci sarebbero un paio di esclusioni importanti tra Miralem Pjanic, Blaise Matuidi, Emre Can e Rodrigo Bentancur, mentre in difesa poco cambierebbe (Bonucci e Chiellini centrali, con Cancelo e Spinazzola esterni). L’idea di base sarebbe quella di ingabbiare con un pressing feroce la squadra di Diego Simeone, che arriverà a Torino per proteggere il vantaggio di 2 a 0 dell’andata giocandosela, come nelle sue corde, quasi esclusivamente di contropiede.