Juventus, Blanc: “Con nuovo stadio, vantaggio sugli altri”

© foto www.imagephotoagency.it

Jean-Claude Blanc ex ad e dg della Juventus si dice orgoglioso del nuovo stadio che ospiterà  le partite interne dei bianconeri a partire da questa stagione. Due anni di lavori e stadio pronto, ha fatto in fretta la Juve. “La parola chiave è la programmazione – spiega Blanc in un’intervista al Corriere dello Sport – 10 anni fa abbiamo comprato il vecchio Delle Alpi. Cinque anni fa, con Calciopoli, ci siamo concentrati nei primi 12 mesi a salvare la società , ricapitalizzare e rilanciarla a livello sportivo. Poi l’Italia ha perso gli Europei del 2012, ma non abbiamo mollato il progetto stadio”. Blanc spiega che lo ha aiutato il fatto di “avere una linea diretta con Platini, quando ci ho parlato ho capito che il fairplay finanziario non era un gadget ma una cosa seria. Ho capito che sarebbero servite nuove risorse. I diritti tv sono gestiti collettivamente, il marketing era già  abbastanza buono, ma lo stadio ci permetterà  di tornare a livello altissimo, non solo in Italia, ma anche in Europa”. Le milanesi sono avvisate…”Inter e Milan hanno la fortuna di avere uno stadio grande, con un bacino molto importante, ma non è un elemento decisivo per il fatturato. Serviranno altri introiti e noi siamo in vantaggio sugli altri, perchè lo stadio è pronto e i ricavi, anche se occorre tempo, cominciano già  a vedersi”. Lo stadio, 41 mila posti, verrà  inaugurato l’8 settembre. “Abbiamo osservato gli stadi inglesi e spagnoli, avremo le panchine inserite tra il pubblico come in Premier. Il tifoso deve sentire Buffon dirigere la difesa e il profumo dell’erba. E’ uno stadio senza barriere, ci sono spazi aperti, non è un carcere ma un salone moderno di cinema”.

Fonte: repubblica.it