Juventus, Cuadrado: «Coppa Italia? È il calcio. Cristiano Ronaldo…»

Iscriviti
Cuadrado Juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Juan Cuadrado ha commentato la sconfitta della Juventus in finale di Coppa Italia contro il Napoli di Gennaro Gattuso

Juan Cuadrado, esterno della Juventus, ha parlato ai microfoni di Rai Sport dopo la sconfitta subita in Coppa Italia contro il Napoli.

PARTITA – «Siamo scesi in campo con la voglia di vincere la partita, ma il Napoli si è difeso bene, in undici, ed era difficile andare al tiro. Ora dobbiamo guardare avanti, testa al campionato e poi alla Champions League. Ci sarà amarezza, perché ci tenevamo tanto a vincere questa coppa. Ma siamo una grande squadra e dobbiamo ritrovare la stesso convinzione che avevamo prima della pausa. Non è facile ricominciare dopo tanto tempo, ma sicuramente lo faremo, perché questo è il calcio».

CRISTIANO RONALDO – «Era un po’ triste per il risultato e per la partita. Volevamo vincere, ma i rigori sono una lotteria».

SARRI – «Il mister ci ha provato a dare convinzione. Noi avevamo avuto tanto possesso palla, il mister ci ha caricati e volevamo andare in campo nel secondo tempo per vincere. Non ci siamo riusciti, ma ora guardiamo avanti».

SOFFERENZA – «Dal campo ho visto che stavamo giocando molto bene, con il calcio che vuole il mister. Ma dobbiamo migliorare tantissimo. Non era facile andare al tiro contro una squadra che si è difesa tantissimo».

CALO FISICO – «Non è facile ricominciare dopo tanto tempo. Cercavamo di andare sempre nell’uno contro uno, ma il Napoli era ben messo e ce lo rendeva più difficile. Noi impareremo da questa sconfitta e ci darà nuova forza per campionato e Champions League».

NIENTE GOL – «Veniamo da un momento molto difficile, che ci ha fatto capire tante cose della vita. Ora abbiamo il tempo per prepararci perbene e tornare ad essere la Juve concreta di un tempo».