Juventus: Pochettino spara altissimo sull’ingaggio, il piano B è Deschamps

pochettino tottenham
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus tentata da Mauricio Pochettino (vicino all’addio al Tottenham) per il dopo-Massimiliano Allegri, spaventa però la richiesta di ingaggio. Il c. t. della Francia Didier Deschamps il piano B

L’incontro tra Massimiliano Allegri ed Andrea Agnelli per decidere il futuro tarda ad arrivare e nel mentre le voci riguardanti la scelta del prossimo allenatore da parte dei bianconeri hanno già preso il sopravvento. Pochissime al momento le certezze: l’addio del tecnico livornese pare ancora una eventualità per nulla improbabile, ma il nodo da sciogliere riguarda appunto il successore. Nelle ultime ora ha preso quota in casa juventina il nome di Mauricio Pochettino, allenatore del Tottenham finalista di Champions League che nelle scorse ore, di fatto, ha pre-annunciato l’addio a fine stagione. Su di lui, scrive stamane il Corriere dello Sport, la Juve avrebbe una certa tentazione, ma a spaventare e frenare al momento il club bianconero sarebbe la richiesta di ingaggio del tecnico argentino: 20 milioni di euro netti a stagione (attualmente Allegri ne guadagna circa 7,5, per fare una comparazione).

Per questo si valuterebbero con grande attenzione anche le possibili alternative: praticamente quasi messa in soffitta l’ipotesi del ritorno di Antonio Conte (vicino all’Inter), prende corpo quella di un altro coming back: i riflettori bianconeri adesso più che mai sarebbero puntati su Didier Deschamps, commissario tecnico della Francia campione del mondo in carica, ex bandiera bianconera da giocatore ed ex allenatore della Juve post-Calciopoli, nella stagione in Serie B 2006/2007, che concluse poi con le dimissioni per alcuni screzi con la dirigenza di allora.